Pro e contro della strategia Dual Momentum

Di , scritto il 04 Dicembre 2017

Abbiamo già spiegato a grandi linee in cosa consiste la strategia di investimento Dual momentum. Come promesso, oggi valuteremo quali sono i suoi principali vantaggi e quali le controindicazioni. Li riassumiamo in maniera schematica:

Pro
* La strategia Dual Momentum è semplice: si tratta di una tecnica “meccanica”, fondata su regole che non lasciano spazio alla discrezionalità;
* E’ economica da implementare;
* E’ poco dispendiosa in termini di tempo.

Contro
* E’ una strategia concentrata su una asset class alla volta, quindi poco diversificata;
* Per l’investitore risultare difficile dal punto di vista psicologico puntare il 100% del proprio patrimonio ogni volta in comparti diversi;
* Momentum relativo e momentum assoluto non sono degli indicatori “magici”, non è detto che i prodotti performeranno in futuro come hanno fatto in passato (ma questo è il rischio di ogni strategia).

Detto questo, vale anche la pena di dire la strategia Dual Momentum non deve obbligatoriamente essere applicata a tutto il portafoglio: si può benissimo decidere di conservarne una percentuale su titoli non considerati “a rischio” (ad esempio, titoli di stato di alto rating) e un’altra parte sul Dual Momentum, ottenendo nel complesso il livello di rischio desiderato. Si tratta sicuramente di una buona occasione per diventare più flessibili mentalmente e anche per “diversificare” non soltanto sui prodotti, ma anche sulle strategie di investimento.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009