Conto Deposito 2017: Unicredit o Mediolanum?

Di , scritto il 10 Ottobre 2017

L’investimento in un conto deposito è diventato negli ultimi anni una delle opzioni preferite dagli italiani per dare valore al proprio capitale, o anche solo per salvaguardarlo dall’inflazione. Vediamo due tra le opportunità più interessanti presenti sul mercato nel 2017, almeno per quanto riguarda il prestigio del gestore, in questo caso due tra i principali istituti bancari del nostro paese: Unicredit e Mediolanum.

Il conto deposito Unicredit

La proposta di Unicredit prende il nome di Conto Deposito Risparmio Flessibile. Ovviamente vincolato, prevede un investimento minimo di 10.000 euro, fino ad un massimo di 5 milioni di euro. Ai classici 6, 12 e 18 mesi di vincolo è stata aggiunta nel 2017 la possibilità di bloccare l’investimento anche fino a 24 mesi.

Come è pratica comune con tanti conti deposito, si può svincolare il capitale investito anche prima della scadenza naturale, ma in questo caso è prevista una remunerazione degli interessi nettamente inferiore a quanto stabilito in caso di mantenimento del vincolo ed anche una penale. Non sono previsti costi di apertura e gestione del conto deposito, ma l’imposta di bollo è a carico del cliente.

Infine l’interesse maturato: per un vincolo di 2 anni, quindi il massimo disponibile, il Conto Deposito di Unicredit rende lo 0,10% annuo, da cui naturalmente vanno sottratte le tasse del 26% per avere il rendimento effettivo.

Conto deposito InMediolanum

La soluzione di banca Mediolanum prevede zero spese di apertura e gestione ma, cosa ben più importante, nessuna penale in caso di svincolo anticipato del deposito. Per quanto riguarda il capitale necessario ad avviare l’investimento, bastano solo 100 euro, con un massimo di 3 milioni. Anche in questo caso, però, come per il conto deposito di Unicredit, è previsto il pagamento dell’imposta di bollo dello 0,20%.

Conto deposito InMediolanum può essere vincolato per 3, 6 o 12 mesi. Il pagamento degli interessi maturati viene erogato anticipatamente ogni trimestre nel caso di vincolo a 6 e 12 mesi, mentre con il vincolo a 3 mesi gli interessi vengono pagati alla scadenza. È bene precisare che in caso di svincolo anticipato non ci sono penali da pagare, ma gli interessi dovuti vengono erogati su un tasso base dello 0,05%.

Per quanto riguarda il rendimento lordo dell’investimento, abbiamo lo 0,40% per il vincolo a 3 mesi, lo 0,60% per quello a 6 mesi e lo 0,80% nel caso in cui decidiamo di vincolare il nostro capitale per un anno. Nel caso però di nuovo versamento, quindi di capitali che non sono già in giacenza sul proprio conto Mediolanum, viene garantito un interessante rendimento dell’1,25%, sempre lordo e per vincolo a 12 mesi.

Unicredit o Mediolanum

Alla luce di quanto visto il conto deposito più conveniente è sicuramente quello proposto da Mediolanum, anche perché vincolato per un periodo più breve rispetto alla soluzione proposta da Unicredit in cambio di un rendimento decisamente più elevato. In più non sono presenti penali in caso di svincolo anticipato, anche se ovviamente l’interesse crolla. Infine è possibile aprire un conto deposito Mediolanum anche con soli 100 euro, contro i 10.000 di Unicredit.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009