Strumenti industriali Made in Italy, nel 2017 crescono export e investimenti

Di , scritto il 10 Ottobre 2017
export

foto da docplayer.org

Nel 2016 la produzione e l’export del comparto industriale e logistico italiano ha registrato un trend positivo. Lo rende noto ANIMA, la Federazione delle associazioni nazionali dell’Industria Meccanica varia e affine. Secondo i dati diffusi a inizio ottobre dall’organizzazione industriale di categoria, lo scorso anno si è contraddistinto per una crescita dei valori della produzione nei comparti degli impianti per il sollevamento e il trasporto e nelle attrezzature per la logistica.

In particolare, impianti e apparecchi per sollevamento e movimentazione, a fine 2016, hanno registrato una crescita dell’1,8 del valore della produzione e dell’1,1 dell’export. Trend col segno più che dovrebbe proseguire anche nel 2017: si prevede che a fine anno la crescita sia ancora più consistente, sia nella produzione (+3,9%) che nelle esportazioni all’estero (+5,6%). Stanno iniziando a raggiungere quote sempre più elevate e rilevanti i mercati asiatici, nonostante gli sbocchi di riferimento per l’esportazione di settore rimangano i mercati europeo e statunitense. L’occupazione è rimasta pressoché stabile (+0,2%) così come gli investimenti, per i quali però ci si aspetta un significativo aumento del 17,5% a fine anno. La crescita dell’occupazione dovrebbe essere decisamente più leggera.

Per quanto riguarda invece il settore dei carrelli industriali semoventi, la crescita nel valore della produzione è stata forte: +3,2%. Ulteriore incremento del 4,5% atteso nel 2017. Le esportazioni – in questo caso destinate quasi interamente ai soli mercati del Vecchio Continente – sono cresciute nel 2016 del 4,6% e nell’anno in corso dovrebbero registrare un ulteriore +4,4%. I livelli occupazionali sono lievemente aumentati (+0,4%) e altrettanto dovrebbero fare quest’anno (+0,2%). Gli investimenti sono cresciuti del 3,2% ma il vero botto è atteso nel 2017: ANIMA ha stimato un trend decisamente positivo con una crescita del 13%.

Passando al comparto della logistica, il settore delle scaffalature industriali, per quanto concerne il valore della produzione, è cresciuto dell’1,4%. Nel 2017, secondo le previsioni, l’incremento dovrebbe essere più robusto e attestarsi intorno sul +3,4%. Di una certa consistenza anche l’aumento delle importazioni registrato nel 2016 e previsto per il 2017: rispettivamente +2,9 e +2,8 per cento. Come nel settore dei carrelli semoventi, anche le scaffalature hanno visto un lieve aumento di occupazione (+0,6% per l’anno scorso e +0,8% per quello in corso) e un boom di investimenti che dovrebbe concretizzarsi entro fine 2017 (+19% rispetto al +3,6% del 2016).

In questi settori – di nicchia, eppure fondamentali ingranaggi nel sistema produttivo della manifattura italiana – l’occupazione è stabile, l’export accelera e gli investimenti sono destinati a crescere: dai numeri diffusi si coglie un quadro generale di ottimismo.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009