Come richiedere la rinegoziazione di un mutuo online?

Di , scritto il 13 Febbraio 2017

mutuiCon questa soluzione è possibile modificare i parametri del mutuo stipulato anni prima e rendere il contratto più vantaggioso.

La rinegoziazione di un mutuo è una particolare procedura che offre il grande vantaggio di poter modificare le condizioni previste da un contratto di finanziamento. Nel caso specifico dei mutui, tra gli aspetti più esposti alle variazioni del mercato rientrano sicuramente i tassi d’interesse. Questa procedura è applicata non solo ai mutui “tradizionali”, ma anche ai mutui online, diventati ormai una soluzione di finanziamento presa in considerazione da un numero sempre maggiore di risparmiatori.

Rinegoziazione mutui online: cosa valutare prima di richiederne uno?

I vantaggi dei mutui online, prima fra tutti la maggiore convenienza delle condizioni e la rapidità dei tempi di erogazione della cifra desiderata, hanno spinto moltissimi risparmiatori a sperimentare questa formula di finanziamento. Trattandosi di contratti a lungo termine, i mutui online sono maggiormente esposti alle variazioni del mercato creditizio che, nella maggior parte dei casi, riguardano proprio il valore dei tassi d’interesse.

La conferma degli effetti di queste variazioni del mercato spingono molti a valutare la soluzione della rinegoziazione del mutuo e quindi la possibilità di modificare la tipologia dei tassi d’interesse, ad esempio passando da fisso a variabile o viceversa; il loro valore e quindi anche l’importo delle rate. Tuttavia è bene ricordare che per quanto vantaggiosa possa risultare questa soluzione, non è certo l’unica.

Come effettuare quest’operazione?

Come accade per le formule di finanziamento tradizionali, anche la rinegoziazione dei mutui online è un’operazione completamente gratuita. Il Decreto Bersani ha infatti stabilito che gli istituti di credito non possono addebitare al richiedente nessun tipo di costo. Quindi chi volesse intraprendere questa soluzione non dovrà quindi sostenere alcuna spesa di commissione, o di istruttoria o per accertamenti catastali. Proprio perché si tratta sempre di un accordo tra la banca e l’intestatario del contratto, la rinegoziazione del mutuo online non prevede alcun tipo di spesa, né per la pratica né per il notaio.

La rinegoziazione dei mutui online può essere fatta attraverso il sito web dell’istituto di credito, o anche via telefono, contattando il numero per l’assistenza alla clientela. In genere tutti gli istituti di credito offrono ai loro clienti un servizio di consulenza qualificato, in grado di fornire tutte le informazioni necessarie per questo tipo di operazione.

Una volta definite le nuove condizioni, occorreranno circa 2 settimane prima che l’istituto possa dare una risposta in merito alle nuove condizioni applicate. A tal proposito sarà l’intestatario del contratto a decidere se accettare o meno le variazioni proposte dall’istituto. In caso positivo potrà quindi dare il via all’attuazione delle variazioni contrattuali.

Esistono delle alternative alla rinegoziazione del mutuo?

Se le condizioni previste dalla rinegoziazione non dovessero essere in linea con le attese, bisognerà valutare un’altra soluzione. In questi casi la surroga del mutuo è l’unica strada percorribile. Con la surroga bisognerà però modificare l’istituto di credito, ovvero spostare materialmente il contratto del mutuo presso una nuova banca in grado di offrire condizioni più vantaggiose.

Anche in questo caso non sono previste spese e costi extra, ma solo la modifica dei parametri del mutuo ovvero la durata e il tasso. L’importo del debito residuo resterà invece invariato. Un altro aspetto positivo riguarda la procedura seguita in questi casi. L’intestatario dovrà infatti solo comunicare la sua decisione al vecchio istituto di credito, fatto questo sarà la nuova banca a gestire il tutto.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009