Che cos’è l’indice di solidità di una banca?

Di , scritto il 16 Giugno 2017

L’indice di solidità bancaria è un parametro che valuta se un istituto di credito è solido e affidabile.

Anche conosciuto come Cet1, sigla composta dalle parole inglesi Common Equity Tier, si calcola facendo il rapporto tra la quantità di denaro a disposizione della banca e le attività calcolate per il rischio, ovvero tra il capitale ordinario della banca e le sue attività. L’indice di solidità considera i crediti deteriorati netti sul patrimonio netto e sui crediti verso la clientela, mettendo così in rilievo la qualità del credito erogato e il grado di rischiosità dei prestiti.

Quanto più questo parametro risulta alto, più è solido e sicuro l’istituto di credito e quindi più è consigliabile affidare al medesimo i propri risparmi.

Il valore minimo al di sotto del quale l’istituto di credito viene dichiarato non solido e poco sicuro è stato imposto dalla BCE ed è dell’8,00%, ma più esso è alto, più virtuosa è la banca a cui si fa riferimento.

Oltre al Cet1, altri parametri da considerare sono il Tier1 (che comprende il Cet1 e le azioni di risparmio) e il Tcr (ovvero l’insieme del patrimonio). Ne riparleremo presto.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009