Seguici su

Forbes Global 2000: le aziende più potenti del mondo

23 Aprile 2008 alle 08:57 scritto da Matilde Beretta

ENIIl mercato globale fa sentire il suo peso, rimescola le carte in tavola e nella classifica di Forbes sulle 2000 aziende più grandi del mondo entrano nove Paesi in più rispetto al 2004.

Selezione durissima per essere nella Forbes Global 2000: un elevato tasso di crescita, incremento dei profitti e vendite per almeno un miliardo di dollari.

Sono allora 61 i Paesi entrati nell’elenco e rappresentati dalle loro società, colossi internazionali con milioni di dipendenti in tutto il mondo le cui azioni sono quotate negli Stati Uniti.

E sono proprio gli U.S.A. a farla da padroni nella classifica per quanto molte delle società statunitensi siano state escluse rispetto agli anni precedenti, incapaci di reggere il mercato globale e la concorrenza delle economie emergenti.

Gli Stati della Libertà si guadagnano, comunque, dal secondo al quinto posto con (in ordine): General Electric, Bank of America, JPMorgan Chase ed ExxonMobil. A guidare la classifica, però, la HSBC Holding del Regno Unito. L’Italia si prende solo il 28° posto occupato da ENI, dodici posizioni più in basso rispetto ai cugini francesi e appena seguita da due delle nuove economie: Brasile con Petrobras-Petróleo e Cina con PetroChina.

[Via Forbes]



2 commenti su “Forbes Global 2000: le aziende più potenti del mondo”
  1. [...] parlato ieri in questo post di come ENI fosse entrata nella Global 2000, la classifica di Forbes delle aziende più grandi e [...]

  2. [...] 2010 le Forbes Global 2000, assieme, avevano un fatturato di 32mila miliardi di dollari (il PIL mondiale era di 60mila [...]


Rispondi o Commenta
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatorio)

Website

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2014, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009
css.php