Consigli per la diversificazione nel Forex a metà del 2012

Di , scritto il 01 Luglio 2012

Il Forex (abbreviazione di Foreign Exchange Market, ovvero il mercato dello scambio delle valute), come ogni altro settore finanziario, deve essere basato su una strategia di diversificazione molto ragionata.

Tra le monete, finora è sempre il dollaro USA a dominare la scena, come valuta di riferimento per il resto del mondo grazie al beneficio dell’enorme liquidità di cui dispone. Male invece l’euro, che nell’ultimo mese ha perso circa il 6.5% rispetto al biglietto verde a causa delle incertezze politiche ed economiche che hanno finora regnato nell’Eurozona.

A parte il dollaro, su quali altre divise si può puntare per un portafoglio valute diversificato? Il franco svizzero resta in cima alla lista (si prevede che il cambio con l’euro resterà sopra la quota 1.20 per impegno della Banca nazionale elvetica), insieme al dollaro canadese (moneta di un paese prospero di suo e che trae enorme vantaggio dalla crescita degli Stati Uniti) e allo yuan (o renminbi) cinese – che con l’avvicinarsi delle elezioni in USA probabilmente subirà un apprezzamento.

Meno interessanti in futuro i dollari australiani, poiché la Reserve Bank of Australia verosimilmente allenterà la sua politica monetaria. Negli anni a venire si prevede un sempre maggiore interesse per le valute dell’America Latina, i cui fondamentali tecnici per ora sono ancora deboli, ma destinati a una progressiva stabilizzazione.


1 commento su “Consigli per la diversificazione nel Forex a metà del 2012”
  1. […] Valute rimandiamo ai consigli ancora validi da noi espressi in questo articolo. […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009