Rendono sempre di più le obbligazioni high yield: che cosa significa?

Di , scritto il 01 Ottobre 2012

Nei momenti peggiori della crisi economica, quando i tassi reali sono diventati negativi, le obbligazioni high yield (ovvero i titoli ad alto rendimento e ad alto rischio, non a caso anche note come junk bond, ovvero obbligazioni spazzatura) erano diventate un investimento molto appetibile.

Ora però, per via dei timori suscitati dai casi di Spagna e Grecia, anche sull’apparentemente lontano mercato statunitense si sta assistendo a una fuga dalle obbligazioni high yield. La scorsa settimana la perdita di quota è stata dello 0,6% con una salita dei tassi di rendimento medio dal 6,9% di due settimane fa al 7,1. Si tratta della peggiore perdita settimanale da maggio a questa parte.

Potrebbe trattarsi di prese di beneficio, ma bisogna tenere conto anche di un altro dato poco rassicurante: anche i fondi comuni di investimento e gli ETF incentrati sul mercato di questi bond hanno visto un alto tasso di vendite, con riscatti per ben 70 milioni di dollari.

Tutto questo è sintomo di avversione al rischio: i bazooka delle banche centrali (BCE e FED) hanno avuto un effetto iniziale, ma questo sta svanendo. C’è bisogno di riforme serie per spazzare via la crisi.


1 commento su “Rendono sempre di più le obbligazioni high yield: che cosa significa?”
  1. […] oggi hanno prezzi elevati e bassi rendimenti. Potrebbero essere assai più alti i rendimenti delle obbligazioni high-yield, che però implicano anche alto rischio. Le obbligazioni dei Paesi emergenti sono spesso spinte al […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009