Investire nell’antiquariato: quali sono le nuove tendenze all’inizio del 2012?

Di , scritto il 02 Marzo 2012

Qualcuno ha detto che l’antiquariato è solo un’erudita riscoperta del vecchio. Ma il fascino dell’antico può diventare un business di tutto rispetto. Il principale vantaggio degli investimenti nell’antiquariato sta nel fatto che il bene acquistato può essere a lungo e pienamente goduto a casa propria.

Come nella finanza, anche nell’antiquariato conviene investire diversificando il “portafoglio”, per esempio mettendo insieme dipinti dell’800, oggetti d’arte e mobili.

Ma quali sono le nuove tendenze del settore? Un recente rapporto NOMISMA ha rivelato che anch’esso è stato colpito dalla crisi, ma nel 2011 ha comunque fatturato ben 800 milioni di euro nel nostro paese.

I nuovi trend che saltano all’occhio sono queste: molto richiesto l’800, ma meglio i dipinti che i mobili. In rialzo le sculture. Una riscoperta degli spazi esterni, con fontane, gazebo e statue da mettere in giardino – ma sempre con certificato di autenticità, come avviene per i dipinti o i mobili. E poi una recentissima apertura sul mercato dell’arte antica asiatica, finora quasi inesistente.

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009