Detrazioni fiscali per le donazioni liberali nel 2011: qualche indicazione

Di , scritto il 02 Maggio 2011

Chi ha dato o darà il proprio sostegno economico alle popolazioni colpite dai recenti tragici eventi del Giappone o altre nazioni colpite da calamità pubbliche, così come altre donazioni a enti iscritti nel registro delle ONLUS potrà usufruire di buone agevolazioni fiscali nella denuncia dei redditi (modello Unico o 730) dell’anno 2012, relativa ai redditi del 2011.

Le persone fisiche possono dedurre dal reddito i versamenti fatti a ONLUS o altri enti internazionali riconosciuti dal Governo. La deduzione spetta fino al 10% del reddito globale dichiarato, fino a un massimo di 70.000 euro l’anno. Chi per esempio avesse un reddito di 30.000 euro, può dedurre donazioni fino a 3000 euro. In alternativa è possibile detrarre dall’IRPEF il 19% dell’erogazione liberale in denaro per un importo fino a 2065,83 euro.

Per quanto concerne le imprese, ci sarà la possibilità di dedurre dal reddito – senza limitazioni – le erogazioni liberali effettuate a favore delle popolazioni colpite da calamità pubbliche -avvenute anche in altri stati -, purché effettuate tramite ONLUS, fondazioni, associazioni, comitati ed enti individuati da un apposito decreto. In alternativa, le imprese possono dedurre le erogazioni liberali alle ONLUS fino a un importo pari al 10% del reddito dichiarato e per un massimo di 70.000 euro. O ancora, dedurre le liberalità in denaro fino a 2065 euro o al 2% del reddito dichiarato.

In ogni caso le donazioni in denaro devono essere effettuate tramite banca o ufficio postale, oppure con assegni, carte di credito o carte prepagate.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009