Cambiare banca per il mutuo: ecco come funziona la surroga

Di , scritto il 04 Novembre 2014

Mutui casaSurroga è un termine sempre più usato dai sottoscrittori di mutui, che sempre più spesso chiedono rottamazione di un vecchio contratto di mutuo diventato insostenibile presso un’altra banca che offre condizioni migliori. Di fatto, a quanto risulta dalle statistiche, più di un terzo delle domande di mutuo ricevute dalla banche non riguardano mutui nuovi, ma surroghe. Da non confondere con la sostituzione del mutuo, che vedremo meglio sotto.

In effetti il momento è dei migliori per la richiesta di surroga e questo per vari motivi: i tassi applicati dalla BCE sono ai minimi storici, gli spread applicati dalle banche sono in discesa. Se si tratta della sostituzione di mutuo stipulato nel periodo 2002-2007 quando i tassi erano molto alti il risparmio può essere notevole, in alcuni casi addirittura del 50%. I cambi più convenienti si trovano passando da un vecchio tasso fisso a un tasso variabile. Quest’ultimo non è sempre risultato più conveniente in passato, ma lo è in questa congiuntura economica (al momento la media è del 2,20%). Anche i tassi fissi al momento sono convenienti (mediamente hanno tassi del 2,5%) – non quanto i tassi variabili, ma con il vantaggio di bloccare gli interessi a un livello basso evitando ogni sorpresa futura.

Un altro vantaggio della surroga sta nel fatto di essere gratuita (questo fino dal 2007, anno in cui furono abolite le penali per l’estinzione anticipata di un mutuo) e nel fatto che i costi per il trasferimento non sono a carico del cliente, bensì della banca. Come dicevamo sopra, la surroga è un istituto diverso la sostituzione di un mutuo, sempre un trasloco del mutuo presso un altro istituto di credito, ma che richiede un atto notarile per la nuova ipoteca da iscrivere – e che quindi non risulta gratuito.

Per la surroga, concretamente, il cliente deve rivolgersi a una o più altre banche, chiedere un preventivo e scegliere quella con il tasso migliore: sarà l’istituto di credito stesso a contattare la vecchia banca per lo spostamento del finanziamento.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009