Il premio Nobel Milton Friedman predisse l’avvento del bitcoin nel 1999 – il video

Di , scritto il 05 Febbraio 2018

Mentre ci si interroga sul destino del Bitcoin e delle altre valute, risulta altamente significativa la predizione dell’economista Milton Friedman nell’ormai lontano 1999. Lo studioso nato nel 1912 che era stato insignito del Premio Nobel per l’economia nel 1976 previde lo sviluppo delle valute digitali, da lui definite come un metodo affidabile ma al tempo stesso rispettoso della privacy per eseguire delle transazioni finanziarie.

Uno spezzone di questa intervista è riportato qui sotto. Per chi non comprende l’inglese, traduciamo le fasi salienti: “Penso che Internet sarà una delle principali forze per ridurre il ruolo dei governi. L’unica cosa che manca, ma che sarà presto sviluppata, è un e-cash affidabile. Un metodo con cui trasferire fondi da A a B, senza che A conosca B o B conosca A. Il modo in cui posso prendere da un conto da 20 dollari e consegnarti a te senza tracciamento del punto di partenza. E tu puoi farlo senza sapere quale sia. Questa modalità di transazione si svilupperà su Internet“.

Friedman è ritenuto uno dei più influenti economisti e pensatori del Novecento. Diresse la Chicago School of Economics e fu un forte sostenitore della libertà economica, dei mercati liberi e della libera impresa. Inoltre è considerato uno dei massimi “monetaristi” (studiosi di moneta) di tutti i tempi. Il fatto che le basi finanziarie delle crittovalute siano in qualche modo state avallate da Friedman con così tanto anticipo contribuisce a rendere altamente credibile questa tecnologia sotto il profilo finanziario.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009