Investimenti alternativi: arte, francobolli, fumetti, penne, vini, violini

Di , scritto il 05 Maggio 2010

In tempi di crisi molti scelgono di investire il loro denaro in beni rifugio, alcuni dei quali prevedibili, altri assolutamente inaspettati.

Quando si parla di investimento alternativo si tende a pensare subito al mercato dell’arte. Nel quale effettivamente si possono fare ottimi affari, poiché la qualità e la rarità sono costantemente premiate dal mercato. Le recenti aste di Christie’s a Londra e da Dorotheum a Vienna hanno portato a realizzi eccezionali e lo stesso si attende dalle aste di maggio presso Sotheby’s. Però, per chi non è un vero esperto del settore, la raccomandazione è quella di mettersi sempre in buone mani. Comprare un Picasso o un Modigliani è off-limits per la maggior parte dei comuni mortali, ma l’opera di artisti emergenti è più abbordabile: solo che rimane il dubbio legato alle future quotazioni dell’autore.

Più sicuro è il mercato dei vini d’annata: molte aziende vinicole di prestigio offrono anche il ‘servizio di invecchiamento’: voi comprate la bottiglia, che rimane al fresco nella loro cantina e aumenta il suo valore di anno in anno. Come o proprio nei caveau di una banca (ne abbiamo parlato qui).

Per quanto riguarda gli oggetti da collezione, le opzioni sono svariate: si va dai tradizionali francobolli ai fumetti d’epoca: solo che non è da tutti trovare un primo numero di Superman o del nostrano Tex, che oggi sono quotati decine di migliaia di euro.

Un’altra buona idea può essere l’acquisto di uno strumento solo apparentemente obsoleto, come una penna stilografica di pregio, specie se prodotta in serie limitata. Qui bisogna essere consapevoli del fatto che il valore dell’oggetto rimane e cresce nel tempo solo se non viene utilizzato. In questo caso, il luogo adatto a conservare il vostro investimento non è la scrivania, ma la cassaforte!

Un tipo di investimento a cui la maggior parte di noi non penserebbe mai è l’acquisto di un violino. In questo caso bisogna essere dei virtuosi almeno nella scelta dello strumento: quelli realizzati a Cremona, nella terra di Antonio Stradivari sono ancora oggi di gran lunga i più ricercati al mondo. I maestri del settore sono appena una trentina e producono non più di 300 strumenti l’anno, dei quali 9 su 10 vengono acquistati dall’estero. Per comprare un buon violino moderno si spendono circa 10.000 euro, ma la rivalutazione nel tempo è praticamente assicurata, a patto che il violino venga suonato costantemente – e non custodito sotto una teca di vetro – poiché lo strumento matura le sue potenzialità proprio attraverso l’utilizzo. La cosa migliore è assicurare un violino e darlo in affitto a un musicista. Se poi a qualcuno in famiglia venisse voglia di suonarlo, sarebbe comunque un investimento andato a buon fine e un modo per unire ‘poesia’ e ritorno di interessi.


8 commenti su “Investimenti alternativi: arte, francobolli, fumetti, penne, vini, violini”
  1. […] si parla di orologi di lusso si cita uno di quegli investimenti alternativi che hanno il vantaggio di non dover essere riposti in cassaforte per tutto il tempo in cui li si […]

  2. […] Altri oggetti da collezione: monete, francobolli, fumetti d’epoca, penne stilografiche e violini: ne abbiamo parlato qui. […]

  3. Investire negli orologi di lusso: solo i migliori aumentano di valore nel tempo - Kimblo Economia ha detto:

    […] avendo già parlato più volte di investimenti alternativi, non abbiamo ancora trattato il tema dell’orologio di lusso. Un oggetto, che oltre al valore […]

  4. […] avendo già parlato più volte di investimenti alternativi, non abbiamo ancora trattato il tema dell’orologio di lusso. Un oggetto, che oltre al valore […]

  5. […] la Borsa scricchiola, è normale che fioriscano gli investimenti alternativi, soprattutto oro, diamanti, auto d’epoca, antiquariato e opere […]

  6. Investimenti alternativi | Worky ha detto:

    […] possiede, ad esempio, fumetti del passato come Tex o Superman potrebbe guadagnare, dalla loro rivendita, diverse centinaia di migliaia di […]

  7. […] proposito di investimenti alternativi quello delle auto d’epoca è sicuramente uno di quelli che vanno per la maggiore. Anche le […]

  8. […] Forse in futuro questo trand potrà (ma farei meglio a dire dovrà) cambiare e si punterà su investimenti alternativi. […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009