Perché la Cina è disposta ad aiutare l’Europa a superare la crisi

Di , scritto il 05 Ottobre 2010

Il premier cinese Wen Jiabao ha inaugurato il tour europeo – che farà tappa anche in Italia il 7 ottobre – dichiarando che la Cina si impegna a sostenere l’economia greca. Poi ha affermato che continuerà a investire in titoli di stato spagnoli e, in generale, che intende rafforzare la cooperazione con l’Europa. E’ una presa di posizione chiara e forte, per due motivi: l’Europa è la principale area di esportazione della Cina. In secondo luogo, l’investimento in paesi europei in difficoltà evita l’indebolimento dell’euro che è la più importante alternativa di investimento valutario rispetto a un dollaro che oggettivamente si deprezzerà.

L’obiettivo della presa di posizione è ben preciso: creare i presupposti per il rafforzamento della cooperazione con l’Europa e riprendere un dialogo con gli USA dopo le elezioni di medio termine il prossimo novembre da una posizione rafforzata.

Del resto, anche Obama sa bene che la Cina è il principale finanziatore del debito americano e che le imprese americane derivano larga parte della loro competitività dagli stretti legami con i fornitori cinesi.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009