Strumenti monetari vs. strumenti finanziari: quali sono le differenze?

Di , scritto il 06 Febbraio 2018

La differenza tra strumenti monetari e strumenti finanziari (ovvero quella tra mercato monetario e mercato finanziario) risiede esclusivamente nella durata degli strumenti contrattati.

Gli strumenti finanziari sono i prodotti considerati mezzi di investimento di natura finanziaria, come azioni, obbligazioni, Titoli di Stato, quote di fondi comuni di investimento, contratti futures, contratti swap, contratti a termine, contratti di opzione. Il loro insieme costituisce il mercato finanziario, che è caratterizzato da operazioni di medio-lungo periodo, solitamente oltre i 18 mesi. Della differenza tra strumenti finanziari primari e derivati abbiamo parlato qui.

Gli strumenti monetari sono invece i prodotti che vengono utilizzati per scadenze brevi. In generale, rispetto agli strumenti finanziari, offrono un basso rendimento e un basso rischio. Sono i preferiti dagli investitori che necessitano di soddisfare esigenze e obiettivi imminenti (di solito, entro l’anno). Appartengono a questa categoria prodotti come: i pronti contro termine, BOT, conti deposito e libretti di risparmio. Mercato monetario è il termine con cui si indica l’insieme delle negoziazioni di prestiti monetari con durata inferiore ai 12 mesi, o talvolta ai 18 mesi, ovvero di capitali esigibili a breve termine.

Per mercato dei capitali si intende invece la somma del mercato monetario e del mercato finanziario, ovvero il complesso delle emissioni e delle negoziazioni di titoli.

Una delle principali finalità del mercato monetario è quella di gestire i flussi di liquidità del sistema grazie alla durata contenuta dei contratti e alla presenza di un mercato secondario che permette agli investitori istituzionali e individuali di investire temporanee eccedenze di fondi e allo Stato e alle imprese di risolvere temporanei fabbisogni attraverso prestiti a breve. Infatti, come già detto, gli investimenti nel mercato monetario hanno un alto grado di liquidità e sono di facile negoziazione.

Può essere interessante notare che, a differenza di qualche decennio fa quando erano uno strumento finanziario, oggi i BOT, i cui rendimenti sono sottozero, sono diventati uno strumento monetario.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009