Assicurazione vita: breve guida su tipologie, vantaggi, costi

Di , scritto il 06 Aprile 2020
assicurazioni vita

Le assicurazioni vita sono insieme al ramo danni la più importante tipologia di contratto nel settore assicurativo.

Una polizza vita è un contratto, mediante il quale il contraente, versando a una società assicurativa un premio ricorrente per un periodo prefissato, garantisce a sé stesso oppure uno o più beneficiari scelti l’incasso di un capitale o di una rendita in tre casi:

  • quando sopraggiunge la morte dell’assicurato (in questo caso di parla di polizze caso morte);
  • quando l’assicurato raggiunge una determinata età (in questo caso si parla di polizze caso vita);
  • quando si giunge alla scadenza di un termine prefissato con 1. erogazione del capitale al contraente oppure 2. in caso di morte prematura dell’assicurato con versamento al beneficiario esterno (in questo caso parliamo di polizze miste).

Obiettivo delle polizze vita

Nel caso di assicurazione per il caso di morte, chi stipula tale tipo di polizza lo fa per garantire a qualche familiare o a un altro soggetto legittimato una copertura economica per il futuro. Nel caso di assicurazione vita l’obiettivo è invece garantire a sé stesso una rendita sotto forma di vitalizio oppure di ritiro dell’intero capitale accumulato. Le polizze miste uniscono ovviamente i due aspetti.

Principali vantaggi di una polizza vita

I motivi per cui è consigliabile accendere una polizza vita come forma di investimento risiedono nei loro svariati benefici dal punto di vista legislativo e fiscale. Ad esempio:

  • i premi pagati sono detraibili dalla dichiarazione dei redditi in misura del 19% dell’ importo versato, fino a un massimo di 530 euro.
  • le polizze vita non sono gravate da imposte di successione e dalla tassazione di plusvalenze (in caso di morte del contraente, per il beneficiario la somma viene liquidata al di fuori dell’asse ereditario e non è gravata da IRPEF).
  • i premi e le prestazioni dovute dalla compagnia assicurativa non sono né sequestrabili né pignorabili da eventuali creditori;
  • le aliquote della tassazione al momento del riscatto della polizza sono vantaggiose (imposta sostitutiva del 12,5% o del 26% in base alla natura del sottostante finanziario collegato al contratto).

Come scegliere tra le varie offerte polizze vita

Per approfondire tematiche e principali differenze sulle assicurazioni vita ci si può affidare a siti specializzati o guide online come https://www.sottoscrizionepolizzavita.com mentre la richiesta di un preventivo può essere effettuata tramite i siti delle principali compagnie che operano anche online o comparatori autorizzati.

In un raffronto tra le numerose proposte del mercato consigliamo di tenere presente le condizioni offerte dalla compagnia assicurativa e l’ammontare dei costi annui (diretti o indiretti). Questi includono i caricamenti applicati dalla compagnia (possono andare dal 2 al 7%). Un’altra informazione da valutare è quale parte del rendimento annuale dell’investimento viene riconosciuto al cliente (di solito la percentuale è dell’80%).

Un ultimo ammonimento indispensabile è questo: si tenga presente che la rescissione anticipata del contratto è quasi sempre molto penalizzante, specie se effettuata a distanza di pochi anni dalla sottoscrizione.

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009