Inarrestabile la corsa all’oro, tra caveau e distributori di lingotti

Di , scritto il 06 Ottobre 2010

Negli anni ’90 l’oro e gli altri metalli preziosi erano stati spinti ai margini delle strategie di investimento – ma come leggerete assai spesso ultimamente sulle nostre pagine – oggi le quotazioni del metallo giallo vedono un’accelerazione senza precedenti.

L’oro è percepito ogni giorno di più come un’ancora di salvezza, un bene-rifugio per eccellenza in questa fase di instabilità finanziaria in cui investire i propri risparmi su mercati azionari, obbligazionari e derivati pare troppo pericoloso.

Quotidianamente il metallo giallo tocca nuovi record nelle quotazioni (ieri 1330 dollari l’oncia, ovvero circa 42 dollari al grammo).

Intanto a New York e in altri importanti centri finanziari le grandi banche d’affari hanno riaperto i loro caveau, chiusi circa quindici anni fa per mancanza di richiesta. Gli investitori hanno deciso di puntare con decisione sull’oro in una fase di bassa crescita dell’economia americana e di dollaro debole, facendone schizzare il valore verso l’alto; si pensi che solo un anno fa il metallo era quotato appena sopra i 1000 dollari.

Ma il grande successo dell’oro viene dal basso ed è stato favorito dall’ingresso nell’economia mondiale di India, Cina, America Latina e Medio Oriente, cioè milioni di consumatori di tutte le tasche che, come avviene nel nostro paese, investono nell’oro sia come bene rifugio che come regalo nelle ricorrenze più classiche.

Negli aeroporti europei si cominciano a vedere distributori automatici da cui acquistare piccoli lingotti o monete d’oro con prezzi che vanno da un minimo di 50 sino a un massimo di 1200 euro. Per ora è bloccato da questioni burocratiche quello dello scalo dell’aeroporto di Orio al Serio, vicino a Bergamo, ma la macchinetta per distribuire oro è già stata installata a Madrid e presto toccherà ad altri aeroporti e centri commerciali europei.

Per le banche il business dell’oro è molto redditizio, poiché molte di esse applicano una piccola commissione sul valore del metallo che viene depositato nei loro caveau.


1 commento su “Inarrestabile la corsa all’oro, tra caveau e distributori di lingotti”
  1. […] la Borsa scricchiola, è normale che fioriscano gli investimenti alternativi, soprattutto oro, diamanti, auto d’epoca, antiquariato e opere […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009