Le SPAC: uno strumento fondamentale per le PMI italiane

Di , scritto il 06 Dicembre 2018

Qualche anno fa avevamo definito le SPAC come un salvagente per le matricole di Borsa. Le Special Purpose Acquisition Companies sono in fatti un veicolo di investimento ideato al fine di reperire mediante IPO (collocamento dei propri strumenti finanziari sul mercato), delle risorse necessarie per acquisire e/o fondersi con una società operativa non quotata. Si rivolge soprattutto agli imprenditori che hanno progetti per l’avvenire, che vogliono crescere e che gestiscono aziende ben amministrate, non spaventate dalla Borsa.

Sono dunque una sorta di ‘paracadute’ per le matricole di Borsa che, se non opportunamente sostenute, rischiano sempre un grosso flop allo loro sbarco sui listini. Con le SPAC è possibile capire in fretta fino a che punto il mercato gradisce, frenare alla speculazione e attutire gli effetti iniziali. Le SPAC anno il vantaggio di essere uno strumento di investimento a basso rischio fino al momento dell’acquisizione, ma con potenzialmente redditizi in caso di successo dell’operazione. Dopo l’entusiasmo iniziale suscitato da questo strumento, attualmente esso vive un momento difficile con underperformance borsistiche e bocciature in assemblea, ma dovrebbe essere rivalutato, perché continuano a essere uno strumento cruciale per il sostegno delle piccole-medio imprese italiane.

Qual è la differenza tra una SPAC e un private equity? In primo luogo per la SPAC non c’è l’obbligo di covendita, la governance è assai meno invasiva, inoltre la SPAC apporta equity e non debito.

Qual è la differenza tra una SPAC e una IPO? Il fatto che la negoziazione avviene nella maniera più confidenziale (perciò se l’operazione non va in porto nessuno verrà a sapere che l’azienda voleva quotarsi in borsa e non ci è riuscita), il prezzo (il concambio) è fissato ed esiste la quasi certezza della quotazione.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009