Opzioni binarie nella top ten dei trend finanziari del 2014

Di , scritto il 07 Gennaio 2015

opzioni binarieIl 2014 si è chiuso con un bilancio positivo per l’economia globale. I mercati finanziari, dopo gli effetti negativi indotti dalla crisi recessiva iniziata nel 2008, si sono finalmente stabilizzati grazie alla spinta esercitata dall’’economia americana, che da sempre influenza l’eurozona.

Tra i trend finanziari dell’anno passato spicca anche quello delle opzioni binarie, un nuovo strumento di investimento che grazie alla diffusione capillare nelle Rete ha attratto nuovi investitori. Le piattaforme online dei broker hanno consentito moltissimi navigatori di conoscere tecniche e strategie delle opzioni binarie, ampliando il target anche ai meno esperti di finanza e ravvivando uno dei settori crescenti della new economy.

Il meccanismo di funzionamento è estremamente semplice, in quanto le opzioni binarie richiedono all’investitore la scelta tra due opzioni legate all’andamento di un prezzo di un asset (commodities, valute, titoli e materie prime) in salita o in discesa. Uno degli elementi che ha portato ad un ampio consenso, è sicuramente il margine di guadagno offerto. Questo infatti varia da una quota base del 70% del capitale investito, ad una quota dell’85%, arrivando in alcuni casi a toccare quote esponenziali, come nel caso delle opzioni one touch in cui si può arrivare addirittura al 550%.

Ma guadagnare con le opzioni binarie non è affatto semplice. La regola numero uno consiste nello studiare approfonditamente le guide e le strategie offerte dalle piattaforme regolamentate, e nel compiere numerose simulazioni sui conti demo prima di investire dei capitali reali. Allo stesso modo dei giocatori di borsa, i traders dovranno divenire esperti nel prevedere un calo o un aumento degli asset in funzione degli andamenti dei mercati.

Ogni singolo investimento implica dei rischi, portando nel peggiore dei casi alla perdita dell’intero capitale iniziale. Le opzioni binarie, come tutti gli strumenti economici, non fanno certo eccezione e, se da un lato consentono ai trader di duplicare o triplicare il proprio investimento in tempi molto brevi, da un lato mettono a rischio l’intero capitale investito.

Le opzioni binarie sono nate nella Rete e sul world wide web continueranno ad evolversi. I rischi di truffe sono all’ordine del giorno, l’importante è diffidare dai corsi di forex e trading online ad opera di piattaforme non autorizzate dalla Consob e dalla Cysec, che è l’Ente che regolamenta e tutela gli investitori, offrendo un servizio quanto più chiaro e trasparente sul tipo di operazioni da svolgere.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009