E-commerce e digital: quali strategie per migliorare la competitività delle imprese

Di , scritto il 07 Aprile 2022
E-commerce

Le piccole e medie imprese hanno vissuto negli ultimi anni fasi piuttosto delicate, in cui restare a galla è risultato davvero difficile. Le aziende che hanno saputo guardare all’innovazione più che alle difficoltà del momento hanno, però, ottenuto importanti risultati, riuscendo in alcuni casi non soltanto a sopravvivere ma anche a crescere rapidamente. Strategie digitali, web marketing ed e-commerce rappresentano solo alcune delle migliori risposte alla crisi economica: ecco alcuni esempi di successo.

I vantaggi del digitale per le imprese

Gli strumenti digitali presentano un potenziale davvero enorme, sia per i singoli utenti che per le imprese impegnate in un’attività commerciale e industriale. Grazie alle tecnologie oggi a disposizione, infatti, gli operatori economici hanno la possibilità di migliorare il proprio business sotto ogni punto di vista, accrescendo dunque il valore interno ed esterno e dando vita a fenomeni virtuosi che possono coinvolgere l’intera filiera.

Cogliere le opportunità offerte dal digitale significa oggi poter creare reti di valore con gli altri stakeholder ma anche, in alcuni casi, operare in condizioni più vantaggiose e con maggiore efficienza, proponendo soluzioni nuove alle tradizionali richieste del mercato. Il successo ottenuto dagli operatori del gioco digitale, come la piattaforma di casinò online Betway, o dalle società di intrattenimento come Spotify e Netflix, per citare alcuni colossi del web, nasce proprio dalla capacità di offrire modalità innovative per soddisfare dei bisogni esistenti da sempre, come quelli di divertimento e relax.

In questo senso, sapersi muovere nell’ottica di una trasformazione digitale può rappresentare davvero un surplus in un contesto sempre più dinamico e mutevole.

E-commerce, un’opportunità da non sottovalutare

Tra le azioni che un’impresa può compiere nell’ottica digital vi è quella di avviare la vendita online dei propri prodotti e servizi. Fare e-commerce è oggi una necessità più che una scelta, poiché quasi tutte le categorie di prodotto si muovono sul web e non esserci può significare perdere un’importante fetta di clientela.

Attenzione, però: non basta avere un sito e-commerce per vendere, ma sono necessarie strategie ben precise che coinvolgono sia gli aspetti prettamente tecnici che il marketing in senso ampio. Investire in un sito di vendite online senza aver ben chiari questi concetti può rappresentare un’arma a doppio taglio, che comporta costi di avviamento e gestione con ritorni scarsi o addirittura nulli.

In questo senso, quella dell’e-commerce è sicuramente un’opportunità da prendere in considerazione, ma da pianificare con esperti del settore e da curare con costanza e attenzione, proprio come si fa con l’attività “tradizionale”.

Le strategie di digital marketing più efficaci

E-commerce

Per vivere e prosperare nell’era del digitale, le PMI devono mettere in piedi strategie ad hoc che consentano di fare business online in maniera corretta. Fare digital marketing significa saper comunicare, promuoversi e creare relazioni sfruttando le nuove tecnologie ed è dunque necessario conoscere bene queste ultime per non sbagliare.

La pubblicità sui canali digitali, per esempio, può essere uno strumento tanto potente quanto deleterio, poiché errori di pianificazione possono portare a costi elevati senza adeguati ritorni. I vantaggi, tuttavia, sono tanti: il digital advertisting su Facebook, Instagram, Google o altri canali, infatti, permette una maggiore segmentazione della clientela, comunicazioni più dirette e spese mirate sul singolo obiettivo, cosa che nei canali tradizionali come stampa e TV è in genere molto più vaga.

Un’altra strategia che sul lungo termine può dare importanti risultati è la SEO, ossia la Search Engine Optimization. Questa pratica consiste, in sostanza, nell’ottimizzazione dei contenuti di un sito web nell’ottica di migliorare il posizionamento sui motori di ricerca. Fare bene SEO significa poter essere più visibili della concorrenza (si consideri che solo le prime tre posizioni della prima pagina di ricerca portano la quasi totalità delle visite) e accrescere la brand reputation, aspetti tutt’altro che secondari se consideriamo il valore che nel tempo questi possono generare per l’attività.

Di grande importanza è, infine, la gestione dei rapporti con i clienti: fornire un’assistenza rapida, precisa e chiara è spesso un plus che i consumatori vedono come un esempio di estrema serietà. Anche questo aspetto può rientrare oggi nelle strategie digitali, proprio perché i sistemi di comunicazione sono sempre più connessi al web e al mobile: chat e messaggistica istantanea, social media, e-mail, tutto porta a un’unica destinazione, ossia quella di essere presenti e di saper gestire richieste, ordini e ogni altra necessità esposta pre e post-vendita dall’utenza.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009