Perché l’intervento della BCE calmerà i mercati

Di , scritto il 07 Settembre 2012

Ci scuseranno quanti hanno ben chiare le dinamiche economico-finanziarie globali. Vogliamo rivolgerci piuttosto a chi segue l’andamento dell’economia e dei mercati senza davvero comprendere che cosa stia succedendo. Finora la speculazione finanziaria aveva guadagnato scommettendo sul fallimento dei paesi più deboli dell’Eurozona, come l’Italia. Per restare nella metafora del casinò, in pratica ora si è seduto al tavolo verde un giocatore pieno di soldi (la Banca Centrale Europea) contro il quale sarà più difficile vincere la partita a meno di non avere in mano carte assolutamente sicure. Non sarà più possibile bluffare perché la BCE si è messa di mezzo, con una presa di posizione forte e credibile: un programma di programma di acquisto illimitato dei titoli di stato a breve scadenza (fino a 3 anni) dei paesi membri al fine di fare scendere i tassi di interesse quando questi dovessero entrare in una zona pericolosa – in cambio di impegni formali per riforme strutturali che mettano in sicurezza i conti pubblici del paese mediante la sottoscrizione di un impegno, un “memorandum di intesa”, senza l’osservanza del quale saranno sospesi gli acquisti dei bond. Il memorandum include una procedura di sorveglianza da parte di Commissione Europea, BCE e FMI.

Per ora è bastato l’annuncio di Mario Draghi per fare volare gli indici delle borse e far ribassare gli spread. La cosa migliore sarebbe se gli interessi sui titoli di Stato scendessero a un livello sostenibile senza necessità di siglare patti.

Bisogna però tenere presente il caso della Spagna, a cui siamo strettamente collegati: se il Paese chiederà aiuto alla BCE potrebbe riuscire a rimettere in sesto i mercati senza conseguenze per noi. Oppure potrebbe contagiare l’Italia, nel senso di riversare la pressione sul paese che le è più simile e vicino. In questo caso dovremmo seguire le orme del “memorandum di intesa” tra Eurotower e Spagna, che implica impegni ancora più severi per il risanamento.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009