Trading e Investimenti con Profste: quale piattaforma scegliere? II

Di , scritto il 08 Gennaio 2009

TradingonlineCome iniziato ieri, continuiamo con la serie dei tre post relativi alla piattaforma migliore da utilizzare per fare trading e proseguiamo con i consigli del trader Stefano Bargiacchi che ci illustra i migliori software per operare sui mercati.

Come ripetuto più volte, questo sito è esente da pubblicità e l’unica forma ammessa è quella alla Mantellini, per cui molto semplicemente parlo solo dei prodotti che io per primo ho utilizzato e utilizzo e apprezzo, fornendovi un parere personale basato sulla mia esperienza, che mi porta a proporvi gli eventuali prodotti.

In questo senso considero le varie recensioni dei prodotti dei Work in Progress, che come avrete notato possono variare nel tempo.
Ho iniziato a usare Visual Trader nella versione 5 (il famoso VT5) quando ho iniziato a preparare il mio primo seminario sul simulatore tenutosi a settembre a Milano. Era da tempo che volevo parlarvene, ma ho preferito attendere i tre mesi di utilizzo effettivo sul campo per avere un periodo sufficiente a scoprirne a fondo le caratteristiche.

All’inizio lo utilizzavo come seconda piattaforma su un secondo PC, a fianco di Prorealtime, che utilizzavo come piattaforma principale sul computer primario. Parallelamente ai primi utilizzi di Visual Trader sul secondo PC, mi sono studiato bene il manuale, cosa che consiglio di fare con qualsiasi piattaforma o software, per scoprirne tutte le funzionalità. Questo passaggio è certamente un momento importante, anche se talvolta trascurato, nella preparazione del trader, che deve conoscere a fondo gli strumenti che utilizza.

Col tempo sono stato attratto sempre di più da questa piattaforma, che se da un lato può sembrare appena più difficile da usare dell’interfaccia intuitiva e adatta ai neofiti di Prorealtime, col tempo finisce per stregarti e attirarti a sé per le sue caratteristiche realmente avanzate e altamente professionali che rendono VT5 uno strumento certamente adatto a chi ha esigenze di affidabilità che altrove possono talvolta mancare a un prezzo estremamente competitivo e con un servizio di assistenza davvero ottimo (altro elemento da non trascurare).

In particolare, mi trovo molto bene con il flusso di dati in tempo reale offerto da Visual Trader e per il modo con cui il programma gestisce il flusso dati in tempo reale sui grafici anche e soprattutto nei momenti di mercato decisivi, nel senso che la candela o barra si aggiorna senza i ritardi osservati su altre piattaforme e con una tempestività tale da permettere, tra le altre cose, di rivelare quando sul mercato dei futures intervengono le macchine con i programmi automatizzati e gli algoritmi di trading, che, ad esempio, durante la crisi estiva dei mercati finanziari, l’hanno spesso fatta da padroni impossessandosi letteralmente della gran parte degli scambi che transitano sui nostri monitor a velocità impressionante. Ecco, è proprio in questi momenti assolutamente critici e decisivi che una piattaforma può mostrare quei limiti che in momenti di mercato calmo ovviamente non emergono. In questo Visual Trader garantisce un’affidabilità che l’ha eletta a mia piattaforma principale, sulla quale baso il mio lavoro a mercati aperti e in tempo reale.

Come ho avuto modo di precisare nel post di recensione di Prorealtime, a mio avviso, questo comodo e semplice software è certamente indicato per i principianti e per tutti coloro che operano su timeframe elevati (superiori ai 60 minuti) e non necessitano di caratteristiche e performance professionali della piattaforma. Ci sono poi tante altre caratteristiche, come lo stesso simulatore, che rendono particolarmente attraente il VT5 anche per chi inizia, rendendolo uno strumento estremamente flessibile.

Ho fatto anche un post dedicato alle diverse piattaforme per un paragone delle stesse basato sulla mia esperienza e cercando di evidenziare i vantaggi delle diverse proposte a seconda delle esigenze personali: non tutti hanno bisogno della tempestività di VT5 e quasi sempre possono andare benissimo anche altri prodotti magari più intuitivi e facilmente accessibili anche ai neofiti o a chi ha una conoscenza informatica limitata e giustamente mette la semplicità di utilizzo al primo posto. Ecco, Visual Trader è per alcuni aspetti come un tesoro nascosto che si fa scoprire a poco a poco, almeno nella mia esperienza è stato così.

E’ probabile che per chi inizia la semplicità di Prorealtime sia uno degli aspetti più interessanti di questa piattaforma unito alla gratuità del servizio End Of Day, anche se, volendo ragionare in un ottica lungimirante può convenire imparare da subito a utilizzare Visual Trader, che ha la capacità di restare un prodotto in grado di accompagnarvi in tutte le fasi del percorso di trading, anche qualora in futuro si arrivi ad avere esigenze maggiori. Ad esempio, nel mio caso quando le mie esigenze sono cresciute ho dovuto dedicare un po’ di tempo a studiare a fondo le caratteristiche di Visual Trader, che se avessi utilizzato fin dall’inizio non avrei dovuto fare. Questo ha comportato il sacrificio di tempo prezioso in un momento in cui la mia conoscenza dei mercati e del trading era già molto elevata, che se avessi fatto agli inizi del mio percorso non ci sarebbe stato perché le conoscenze finanziarie e della piattaforma sarebbero cresciute di pari passo. In questo caso, i risparmi realizzati con la versione End Of Day gratuita di Prorealtime si sono volatilizzati in termini di tempo impiegato per abituarsi alla nuova piattaforma.

Risulta quindi comprensibile come probabilmente oltre un certo livello di avanzamento della conoscenza dei mercati e delle tecniche di trading la considerazione dell’offerta Visual Trader sia un passaggio obbligato per arrivare ad avere un quadro il più possibile completo delle diverse possibilità offerte dalle diverse case produttrici di software e dai fornitori di dati in realtime.

A questi si aggiunga un altro vantaggio che è quello rappresentato dal fatto che i dati e gli storici con Visual Trader sono scaricati e risiedono fisicamente sul vostro computer, quindi la piattaforma per funzionare non ha bisogno di una connessione permanente a Internet. Avete quindi, ad esempio, la comodità di caricare tutti i dati sul vostro portatile per studiare i grafici, fare delle simulazioni o test dei trading system anche in viaggio o quando siete lontani da una connessione.

In sintesi, non esiste la piattaforma perfetta ed è intuitivo pensare che ognuna abbia i suoi vantaggi. Molto dipende dall’uso che si fa della piattaforma e credo sinceramente che Prorealtime vada più che bene in tutti quei casi dove si predilige la semplicità rispetto alla professionalità (prescindendo da considerazioni sul prezzo del tempo reale pure importanti e che rappresentano forse uno degli svantaggi di Prorealtime, che comunque offre l’End Of Day gratuitamente). E’ probabile, infatti, che Visual Trader sia uno strumento adatto ad un pubblico più esigente, anche se nulla vieta al trader professionista di utilizzare con profitto Prorealtime, così come al principiante di trovarsi benissimo con Visual Trader (specialmente grazie all’indispensabile simulatore, che in questo caso utilizzerà prevalentemente).

Vi propongo in ogni caso di provare gratuitamente per 15 giorni di Visual Trader per verificare con mano le caratteristiche di cui vi ho parlato sopra e magari scrivermi un vostro parere in proposito al termine della prova.


3 commenti su “Trading e Investimenti con Profste: quale piattaforma scegliere? II”
  1. scotch ha detto:

    Buongiorno
    vorrei sapere quanti giorni servono per smobilizzare i soldi investiti tramite la piattaforma, perche’ ho investito dei soldi tramite un privato che utilizza la piattaforma, e mi ha detto che servono 20 gg lavorativi dal momento della scadenza dell’investimento, ma non ci credo tanto.
    Grazie per l’aiuto.

  2. profste ha detto:

    caro geppetto,
    in realtà posso assicurarti che se il SW non è certo il migliore in assoluto, offre un rapporto qualità prezzo imbattibile.
    è verissimo che collaboro con traderlink e in particolare ho collaborato alla realizzazione di questa nuova versione, che ha potuto godere di migliorie notevolissime: c’è il market profile che è stato aggiunto gratuitamente, ossia senza alcuna spesa aggiuntiva e saprai bene che questo da solo viene proposto come visualizzazione a pagamento e optional in moltissime piattaforme professionali e non.
    ci sono poi decine e decine di altre migliorie, che fanno del SW che utilizzo quotidianamente sui mercati il miglior prodotto disponibile come, lo ripeto, rapporto qualità prezzo.
    l’articolo era solo un modo per ringraziare chi insieme a me ha lavorato duro per raggiungere questi risultati e fornendo un prodotto che moltissimi hanno apprezzato e continuano ad apprezzare.
    ovvio che non possa piacere a tutti e ti ringrazio per il tuo commento sicuramente molto costruttivo.
    ne terremo conto per migliorare ancora.

  3. geppetto ha detto:

    veramente utile l’articolo quale piattaforma scegliere, quando se ne presenta una ed una soltanto adatta a tutte le stagioni, fra l’altro una piattaforma mediocre e poco professionale, lasciando fuori il meglio presente sul mercato…
    E non perchè l’autore dell’articolo collabora con la casa che produce detto software… per carità…


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009