Se la Cina compra 50 mld di bond del Fondo Monetario…

Di , scritto il 08 Giugno 2009

fmi cinaE pensare che mentre il mondo in via di sviluppo seguiva le indicazioni – spesso errate, secondo il premio Nobel Joseph Stiglitz – del Fondo Monetario Internazionale, la Cina adottava un modello economico decisamente controcorrente, basato su un forte intervento statale, anziché sulle privatizzazioni come prescritte dal Fondo.

Oggi la situazione è un po’ cambiata e la Cina, in risposta al suo crescente peso economico, ha deciso di aumentare entro breve la sua quota all’interno del Fondo monetario internazionale (Fmi) diventandone il secondo “azionista” in assoluto. La Cina sta infatti valutando l’opportunità di comprare 50 miliardi di dollari di bond del Fondo, se questi soddisferanno i termini di sicurezza e redditività sufficienti.

Il fondo monetario, che non ha mai emesso bond, ha bisogno di nuovi finanziamenti per i suoi prestiti ai paesi membri, il cui valore sta lievitando a causa della peggior crisi nella storia dell’istituzione di Washington. Grazie all’investimento cinese il Fondo monetario internazionale potrebbe creare una nuova moneta globale, sostituendo nel tempo il dollaro Usa come principale valuta di riserva.

Oltre alla Cina e alla Russia, che ha intenzione di comprare 10 miliardi di dollari di bond, anche il Brasile ha espresso interesse verso l’acquisto delle obbligazioni targate Fmi.


1 commento su “Se la Cina compra 50 mld di bond del Fondo Monetario…”

Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009