Come pagare sulle piattaforme online: Paypal, Skrill e i metodi “tradizionali”

Di , scritto il 09 Marzo 2021
pagare

Al giorno d’oggi è possibile effettuare direttamente online, tramite il proprio computer o i propri dispositivi mobili come smartphone e tablet, buona parte dei pagamenti destinati a piattaforme e attività digitali: i pagamenti online, se effettuati in sicurezza e tramite piattaforme affidabili, sono un metodo comodo e molto rapido per compiere transazioni digitali, e sono destinati a crescere sempre di più, di pari passo con la crescita delle attività online.

Paypal, Skrill e Neteller: come funzionano i portafogli elettronici

Tra i metodi più diffusi per acquistare prodotti online, pagare servizi o inviare e ricevere denaro ci sono i portafogli elettronici. Uno dei più famosi è sicuramente PayPal, colosso statunitense dei pagamenti digitali, utilizzato da piattaforme di ogni genere, da quelle per la compravendita di accessori come eBay ai negozi di e-commerce come Asos e Zalando.

Questo metodo permette di mantenere al sicuro i propri dati sensibili, effettuando i pagamenti semplicemente inserendo il proprio indirizzo email e la password indicati al momento dell’iscrizione, in modo da usarli come credenziali per l’accesso e la conferma delle operazioni.

Analogo è il funzionamento di un altro portafoglio elettronico, l’inglese Skrill, molto usato sia nei pagamenti per piattaforme digitali come i casinò online, in grado di offrire comunque anche metodi tradizionali per il pagamento come il bonifico bancario e la carta di credito, ma anche per inviare e ricevere denaro da amici e parenti.

Infine, anche l’inglese Neteller è un servizio utilizzato per inviare e ricevere denaro completamente online, ed è molto usato sia da commercianti che come mezzo di pagamento attraverso i social network, oltre a poter essere impiegato per trasferire denaro sul proprio conto bancario.

I metodi “classici” per pagare online: carta di credito e bonifico bancario 

Oltre ai metodi di pagamento già elencati, comunque, è possibile pagare anche tramite la propria carta di credito o il bonifico bancario per usufruire di servizi online: per venire incontro agli utenti molte banche e istituti di credito hanno infatti messo a loro disposizione applicazioni specifiche, progettate per facilitare le operazioni di invio e ricevimento di denaro.

pagare online

In questo caso, oltre all’iscrizione online da effettuare in precedenza, si può selezionare come metodo di pagamento la carta di credito o il bonifico bancario direttamente tramite la piattaforma presso la quale si intende effettuare un acquisto o un pagamento: in pochi clic sarà possibile inviare denaro per acquistare beni o servizi oppure riceverlo direttamente sul proprio conto in banca, con tempistiche che possono variare in base al proprio istituto di credito.

Ugualmente, chi sceglie di pagare con il bonifico bancario dovrà confrontarsi con delle tempistiche di accredito o addebito più lunghe rispetto ai pagamenti istantanei possibili grazie ai portafogli elettronici, ottenendo però di poter effettuare pagamenti ugualmente tracciabili e controllabili attraverso il proprio profilo online.

Le carte prepagate: i servizi di PaysafeCard e Postepay

Infine è possibile pagare online anche grazie a metodi alternativi come le carte prepagate, ad esempio la carta Postepay e la carta PaysafeCard. La prima viene messa a disposizione da Poste Italiane, previa compilazione dei moduli necessari per iscriversi, a chiunque voglia caricare una cifra precisa sulla propria carta o ricevere pagamenti.

La carta Postepay non è collegata al proprio conto corrente bancario e può essere ricaricata in diversi punti vendita, oltre che presso gli appositi sportelli all’ufficio postale o direttamente online, attestandosi così come uno dei metodi più pratici per chi frequenta spesso gli uffici postali o abita nei dintorni di tabaccherie e preferisce non effettuare ricariche online.

La carta PaysafeCard può essere acquistata in tabaccheria, ma anche al supermercato o presso i distributori di benzina, e consiste in un pin di 16 cifre al quale corrisponde una cifra fissa che va dai 5 € ai 100 €.

Chi utilizza PaysafeCard può anche creare un proprio conto utente al quale associare il proprio codice fiscale e procedere ai pagamenti online direttamente dal proprio computer o dal proprio smartphone, nel giro di pochi secondi.

Acquistare un prodotto o un servizio online e inviare o ricevere un pagamento sono dunque tutte operazioni semplici proprio come quelle portate avanti dal vivo: i pagamenti digitali non sono più un limite e anzi, grazie ai numerosi metodi di pagamento che li rendono attuabili, è possibile scegliere quello che fa al caso proprio e iscriversi anche a più di un servizio in base al tipo di esigenza.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009