Che cosa significa “buy the dips, sell the rips”?

Di , scritto il 09 Dicembre 2014

sell the ripsTempo fa abbiamo spiegato il significato dell’espressione “compra sulle voci, vendi sui fatti”, oggi vediamo che senso ha invece la frase inglese buy the dips, sell the rips, anche conosciuta nella forma buy on dips, sell on rips oppure buy on the dips, sell on the rips, una massima nata a Wall Street per suggerire come guadagnare il più possibile con gli investimenti borsistici. I dips sono letteralmente le “immersioni”, mentre i rips sono le “increspature”. Nel primo caso, una metafora per il mercato che scende e nella seconda per il mercato che sale. Il consiglio nascosto in questa frase gergale è quindi quello di acquistare azioni dopo una significativa caduta del loro prezzo: quello è il momento per aumentare le proprie posizioni su quel titolo per capitalizzare in seguito sulla risalita del prezzo. Tutto si basa sulla fluttuazione e la volatilità dei mercati: a ogni discesa di una particolare quotazione nella stragrande maggioranza dei casi segue una risalita. Perciò l’orientamento “buy on dips” è in pratica un acquisto di azioni a prezzi scontati. Come per tutte le strategie di trading, però, anche questa non è al 100% sicura perché talvolta il calo dei prezzi delle azioni è dovuto a un cambiamento in negativo dei fondamentali della società che le ha emesse oppure perché il loro precedentemente aumento di prezzo era dovuto soltanto a una bolla speculativa.

In questa particolare congiuntura economica, comunque, i gestori sono orientati sul “buy on dips” per i mercati azionari europei e per quello italiano in particolare, per sfruttare l’aumento della volatilità al fine di creare o aumentare le proprie posizioni su titoli di aziende solida.

1 commento su “Che cosa significa “buy the dips, sell the rips”?”

Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009