Cessione del quinto per dipendenti pubblici: vantaggi e requisiti

Di , scritto il 10 Novembre 2020
cessione del quinto

La cessione del quinto per dipendenti pubblici è un finanziamento a tasso fisso che può essere richiesto da coloro che lavorano nella pubblica amministrazione. Si tratta di una forma di prestito caratterizzata da numerosi vantaggi, a fronte di pochi requisiti.

In sostanza, il dipendente pubblico ha la possibilità di richiedere un prestito fino a 75.000€ e di rimborsarlo tramite rate mensili pari al 20% del proprio stipendio, ovvero 1/5 dei suoi guadagni.

Da sottolineare che, per coloro che lavorano nei pubblici uffici, è molto semplice accedere a questa tipologia di finanziamento. Scopriamo quindi come è possibile accedervi, quali sono i requisiti e i vantaggi che caratterizzano la cessione del quinto.

I Vantaggi per dipendenti pubblici

Come prima cosa, va sottolineato che la cessione del quinto per dipendenti pubblici è una forma di prestito non finalizzata. In altre parole, il richiedente non dovrà fornire alcune spiegazione o giustificazione né circa la spesa, né circa la finalità del prestito.

Questo, rispetto a qualsiasi altra tipologia di finanziamento, è un vantaggio di primaria importanza. Anche i tassi di interesse sono un punto a favore per la cessione del quinto per i dipendenti pubblici, poiché molto bassi e convenienti. 

Un altro aspetto positivo di questo finanziamento è la durata massima dello stesso, che può arrivare fino a 10 anni. Ciò significa che il dipendente pubblico ha la possibilità di richiedere un prestito più “importante” o, in alternativa, di effettuare un rimborso tramite rate mensili più basse. Ad ogni modo, la richiesta del finanziamento non può superare i 75.000€

Oltre a questi vantaggi è doveroso sottolineare la modalità con cui il dipendente dovrà effettuare il rimborso all’ente che ha erogato il prestito -banca o finanziaria-. In sostanza, sarà il datore di lavoro a trattenere il 20% dello stipendio del lavoratore, che non dovrà premurarsi di effettuare nessun bollettino o pagamento. Le rate mensili sono fisse, e non subiscono variazioni nel corso del tempo.

Cessione del Quinto per dipendenti pubblici: i requisiti per ottenerla

Come abbiamo potuto vedere, i vantaggi che caratterizzano questa tipologia di finanziamento sono molteplici, e molto interessanti per chi ha intenzione di richiederlo. Tuttavia, per poter beneficiare della cessione del quinto, è opportuno che il lavoratore risponda ad alcuni requisiti. Di fatto, per la banca o la finanziaria che eroga il servizio, è essenziale che vi siano delle garanzie.

Nel paragrafo precedente abbiamo sottolineato come al dipendente pubblico venga trattenuto 1/5 del suo stipendio dalla busta paga. Per poter richiedere la cessione del quinto però, è opportuno che il richiedente presenti un contratto di lavoro a tempo indeterminato, sia esso anche part-time. Questo perché, l’ente che fornisce il prestito, deve potersi assicurare che il suo cliente riceva un salario fisso e continuativo nel tempo.

Inoltre, nel momento in cui il dipendente pubblico faccia domanda, dovrà essere in attività di servizio. Volendo, la cessione del quinto può essere richiesta anche in prossimità della pensione, poiché quest’ultima non costituisce un limite all’erogazione del finanziamento. Da sottolineare che, tra i requisiti, non è presente un’anzianità minima di servizio.

Come richiedere la Cessione del quinto per dipendenti pubblici

Le pratiche e le procedure per accedere alla cessione del quinto sono molto semplici. Inoltre, le tempistiche sono molto celeri. Come prima cosa, è opportuno effettuare la richiesta di preventivo online della banca o della finanziaria presso la quale si vorrebbe richiedere il finanziamento. Solitamente, inserendo i propri dati, l’occupazione e la natura del prestito che interessa, si verrà ricontattati da un consulente.

Quest’ultimo, studiando le esigenze del richiedente, potrà effettuare un preventivo che risponda in modo concreto e specifico alle sue necessità. Da sottolineare che, i preventivi online per la cessione del quinto, sono gratuiti. Inoltre, è possibile iniziare la procedura direttamente online, senza che vi sia necessità di recarsi presso la sede dell’ente scelto. Per quanto riguarda i documenti, il dipendente pubblico dovrà presentare un documento d’identità, il codice fiscale, il CUD e l’ultima busta paga. Quest’ultima è estremamente importante, poiché senza, non sarà possibile accedere al finanziamento. 


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009