Arrivano le carte di credito “contactless”, ovvero senza contatto

Di , scritto il 11 Maggio 2011

La estrai, la avvicini e paghi. Tutto in pochi secondi, senza consegnarla al cassiere, senza digitare codici segreti, senza firmare alcunché. Ne avevamo già parlato quando si trattava di una realtà esclusivamente statunitense, ora è già operativo il primo accordo a livello nazionale per l’utilizzo delle nuove carte di credito senza contatto, che funzionano mediante radiofrequenza. L’accordo è stato stipulato tra MasterCard e Mc Donald’s (in virtù della tecnologia NCR) ed è già operativo in 170 dei 411 fast-food.

Le carte di credito contactless non devono essere strisciate, né inserite in un lettore, perché uno sfioramento è sufficiente per la lettura del microchip. E l’antenna di prossimità presente nella carta viene attivata dal lettore POS, trasferendo i dati in radiofrequenza.

Per ora il pagamento veloce vale fino a 25 euro. Per importi maggiori è ancora necessario digitare un PIN.

In un paese come il nostro, dove il 90% delle transazioni avviene ancora mediante denaro contante, l’aspettativa è che la nuova tecnologia ci aiuti a staccarci un po’ dall’utilizzo di banconote e monetine e a smaltire più in fretta le code alla cassa.

 

 

 


1 commento su “Arrivano le carte di credito “contactless”, ovvero senza contatto”
  1. […] abbiano una convenzione con il diffusissimo circuito MasterCard. Ma rispetto ad altre carte, è una carta contactless: questo significa che dove è esposto il marchio MasterCard PayPass per pagare è sufficiente […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009