Mercato rialzista, ribassista, laterale: la definizione

Di , scritto il 11 Luglio 2018

Nell’analisi tecnica si distinguono tre trend di andamento del mercato: rialzista, ribassista e laterale. I primi due concetti sono abbastanza intuitivi per chiunque, il terzo richiede qualche piccolo chiarimento in più.

Si parla di trend rialzista (o mercato rialzista o uptrend o mercato toro o bull market) quando la tendenza prevalente di un mercato è al rialzo. Il trend è invece ribassista (o mercato ribassista o downtrend o mercato orso o bear market) quando la tendenza è al ribasso. Può essere interessante sapere da dove viene la scelta dell’immagine dell’orso e del toro: l’incornata del toro è diretta verso l’alto, mentre la zampata di un orso va dall’alto verso il basso.

La situazione di mercato è definita laterale (in inglese sideway trend) quando il prezzo di una attività finanziaria si muove all’interno di un intervallo senza instaurare una tendenza stabile al rialzo o al ribasso. In pratica, i questa situazione i oscillano all’interno di un range definito senza evidenziare nuovi massimi o nuovi minimi. Si dice in gergo che il mercato “lateralizza”, oppure che ci si trova in una “fase di lateralizzazione” quando il mercato è in equilibro tra chi vende e chi compra, mantenendo così il prezzo all’interno di un intervallo identificabile dentro la figura di un rettangolo.

Detto questo siamo pronti a spiegare quali strumenti utilizzare per riconoscere i vari trend di mercato. Lo faremo in un prossimo post. Continuate a seguirci.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009