Le opzioni aggiuntive dei certificates: quanto, cap, open end, alpha

Di , scritto il 11 Novembre 2013

Certificati-di-depositoUltimamente abbiamo parlato molto dei certificates e ora si tratta di completare il discorso con alcune opzioni di copertura di cui possono godere questi strumenti finanziari.

* I certificati ‘quanto’ sono muniti di una particolare opzione che consente di annullare il rischio di cambio quando i sottostanti sono in una valuta diversa (ad esempio, rispetto all’euro). In altri termini, i certificati ‘quanto’ hanno un sottostante espresso in una valuta diversa dall’euro, però non sono soggetti alle variazioni dei tassi di cambio, ovvero si rapportano soltanto alle prestazioni del sottostante nel mercato di riferimento.

* I certificati cap sono quelli che prevedono un limite predefinito (detto appunto cap) ai possibili guadagni. In altri termine, il cap è il rendimento massimo che si può ottenere, superato il quale non si partecipa più alle variazioni al rialzo del sottostante.

* I certificati open end sono invece i certificati senza scadenza. Sono strumenti privi di leva, che si limitano a replicare l’andamento del sottostante, ma senza vincoli di scadenza.

* I certificati alpha consentono invece di applicare una strategia di absolute return ricavando un rendimento uguale al differenziale di performance dei sottostanti. Di solito questo tipo di prodotti resistono abbastanza bene nelle fasi ribassiste del mercato. Infatti, invece di dover indovinare in quale direzione andrà il mercato, con questi certificati basta riuscire a soddisfare la condizione che l’indice sul cui si è scelto di puntare possa fare meglio di un altro indice scelto per il confronto.


1 commento su “Le opzioni aggiuntive dei certificates: quanto, cap, open end, alpha”

Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009