Indonesia e Malaysia: nuovi paesi emergenti interessanti per gli investimenti

Di , scritto il 11 Dicembre 2012

L’interesse degli investitori per i paesi emergenti è sempre alto, nonostante la crisi economica non abbia risparmiato neanche le economie più promettenti. Questo tipo di mercato è a detta degli operatori del settore un buon investimento nel campo azionario,m poiché ci si attende una crescita dell’economia molto sostenuta, che porterà a incrementare gli utili delle aziende quotate in Borsa. Basti confrontare le previsioni per il 2013 riguardo al Prodotto Interno Lordo di Cina (+8,6%) rispetto a Usa (+2,4%) ed Europa (appena lo 0,7%).

Oltre ai ben noti BRICS (Brasile, Russia, India, Cina, Sudafrica), rientrano nella lista delle nazioni di estremo interesse per gli investimenti quelle del sudest asiatico, tra cui Malesia e Indonesia, per le quali nell’anno che sta per iniziare si attendono tassi di crescita intorno al 5-6%: uno scenario più che ottimistico. Quali i settori su cui puntare? Il comparto industriale in generale, con particolare attenzione all’informatica; e poi il settore energetico.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009