ETF azionari internazionali: come orientarsi

Di , scritto il 11 Dicembre 2017

Sulle nostre pagine parliamo spesso con estremo riguardo degli investimenti in ETF, che sono prodotti semplici da gestire, altamente diversificati per loro natura intrinseca e con commissioni assai contenute. Gli ETF azionari, poi sono un modo per investire indirettamente in titoli azionari mediante dei fondi quotati in borsa che replicano l’andamento di un determinato indice (ad esempio, il FTSE Mib di Milano) oppure di un particolare settore di aziende. Ovviamente esistono anche degli ETF azionari internazionali, ad esempio quelli che replicano l’andamento della borsa statunitense. Le strade percorribili per chi vuole lanciarsi a livello globale sono due: optare per una gestione passiva (che procurerà al sottoscrittore esattamente la performance del benchmark di riferimento) oppure per una gestione attiva – che implica commissioni decisamente più alte ma potenzialmente possono fare guadagnare (o perdere) di più, proporzionalmente a quanto i gestori scostano le prestazioni del fondo da quelle del benchmark.

Gli indici a maggiore rendimento che fanno da riferimento agli ETF azionari internazionali sono i seguenti:
* Dow Jones Global Select Dividend
* FTSE All-World High Dividend
* S&P Global Dividend Aristocrats
* SG Global Quality Income
* STOXX Global Select Dividend 100

Per la scelta conviene sempre farsi assistere non da consulenti bancari, ma da consulenti finanziari indipendenti, che rispondono direttamente al cliente, essendo da questi retribuiti.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009