Imposta di registro: come usare il modello F24 ELIDE

Di , scritto il 12 Febbraio 2014

F24Dopo aver parlato del nuovo modello RLI per la registrazione dei contratti di locazione, passiamo all’altra importante novità in materia di versamento dell’imposta di registro in vigore dal 1 febbraio scorso: si chiama modello F24 ELIDE e serve anche per versare altri tributi minori, derivanti dalla registrazione del contratto di locazione o dell’affitto immobiliare come tributi speciali e compensi, imposta di bollo, sanzioni e interessi relativi alle sopracitate imposte, tributi e compensi. Va a sostituire il modello F23, che però può essere usato fino al 31 dicembre 2014.

Per il modello F24 ELIDE esiste una tabella riepilogativa dei codici tributo, diversa da quella di modelli analoghi usati in passato. Nella sezione “Erario ed altro” i campi “codice ufficio” e “codice atto” sono da compilare soltanto quando si sta pagando l’imposta richiesta con avviso di liquidazione; in caso diverso sono da lasciare vuoti. Nel campo “tipo”, la lettera da indicare è la “F” (identificativo registro). Il campo “elementi identificativi” è da lasciare vuoto alla prima registrazione, mentre è da compilare dopo la prima annualità con il codice identificativo del contratto (17 caratteri, si trova nella ricevuta di registrazione del contratto).

Si noti che gli importi da versare con il modello F24 ELIDE non sono compensabili con eventuali crediti d’imposta.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009