Sanatoria 2012 per colf e badanti: qualche dettaglio

Di , scritto il 12 Settembre 2012

La domanda per regolarizzare il lavoro domestico affidato a colf e badanti straniere può essere presentata a partire dal 15 settembre 2012 ed entro il 15 ottobre. In questo modo, il collaboratore o la collaboratrice otterranno l’agognato permesso di soggiorno e il datore di lavoro non incorrerà in guai giudiziari (che si traducono in reclusione da un minimo di 6 mesi a un massimo di 3 anni + multa di 5000 + pagamento delle spese di rimpatrio del lavoratore irregolare).

Queste le condizioni poste per il lavoratore:
* doveva già essere in Italia il 31 dicembre 2011
* deve essere stato occupato in data 9 agosto 2012, da almeno 3 mesi (ovvero, almeno dal 9 maggio) e anche il giorno in cui il suo datore di lavoro presenta la domanda di condono.

Questi gli adempimenti da eseguire:
* Versare immediatamente il contributo forfettario iniziale di 1000 euro tramite modello F24 sul quale occorre trascrivere il codice tributo REDO.

Registrarsi all’indirizzo www.interno.gov.it e presentare la domanda di emersione esclusivamente via web indirizzandola allo Sportello unico per l’immigrazione presente in ogni provincia. Contestualmente bisognerà inserire gli estremi di una marca da bollo telematica del valore di 14.62 euro.

* In seguito bisognerà dichiarare/ dimostrare di
– avere pagato la colf o la badante secondo le norme legislative per almeno 6 mesi, con uno stipendio minimo di almeno 429 euro;
– fare lavorare la persona per almeno 20 ore settimanali;
– di avere già versato almeno un semestre di copertura contributiva mediante i bollettini MAV dell’INPS.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009