Il prezzo del petrolio: sarà un trend negativo per questo mese di gennaio?

Di , scritto il 13 Gennaio 2020
mercato petrolifero

Stiamo attraversando una fase piuttosto delicata e difficile da interpretare per quanto riguarda il mercato petrolifero attuale. Sicuramente per un bene di questo tipo le tensioni che si respirano a livello geo-politico, possono non solo incidere, ma fare addirittura la differenza.

Partiamo quindi da un dato, che mostra una controtendenza, rispetto a quanto era stato annunciato e previsto, durante le passate settimane, per il petrolio. La chiusura in calo per Wall Street con un -4,9% era stata prevista, anche se in pochi erano stati, tra gli esperti analisti e investitori a dire che già durante la ripresa post natalizia, il prezzo del barile avrebbe raggiunto quota 59,61 dollari statunitensi. Le previsioni erano differenti, tendenzialmente in bilico tra i 62 e i 63 dollari.

Analisi del trend petrolifero attuale: che cosa bisogna attendersi

Bisogna tuttavia analizzare bene il forte calo, che poteva ancora essere peggiore, visto come il titolo azionario aveva oscillato, prima di chiudere al -4,9%. Si sta quindi parlando delle difficoltà oggettive in termini tecnici, riscontrati per quanto riguarda il possibile rialzo del petrolio, nel mercato odierno.

L’area resistenziale, messa a confronto con la debolezza congenita del mercato petrolifero, ha quindi prodotto la situazione attuale. Un momento delicato per quanto concerne il trading con il petrolio plus500 dove la linea di investimento e di speculazione, per chi decidesse di investire in questo particolare momento, deve tener conto di un trend negativo che tuttavia potrebbe presto mutare in una nuova linea rialzista e di mercato estremamente volatile.

Quanto conta l’assetto geo-politico per il mercato petrolifero odierno

Per un bene come il petrolio, questo tipo di trend è piuttosto insolito, specialmente in questo particolare periodo dell’anno, ma l’assetto geo-politico, unito ai mercati del greggio e quindi al ruolo che stanno svolgendo attualmente gli Stati Uniti, sullo scacchiere internazionale, obbligano gli investitori e chi vorrebbe condurre una linea speculativa, a dare grande importanza a questo tipo di discorso.   

Tuttavia una manovra correttiva, per il petrolio, è ampiamente auspicabile, visto che la fase discendente potrebbe presto tramutarsi in un’azione di rimbalzo. Ora si attende quindi una reazione da parte dei compratori, capace di ridare spinta al titolo, nonostante la forza del petrolio, allo stato attuale del mercato, è tutta da verificare. C’è bisogno quindi di capire quale sarà il nuovo trend per il settore petrolifero, rispetto a quanto si è già verificato durante la seconda parte del 2019.

Quale sarà la strategia vincente per il mercato petrolifero attuale

Adottare una strategia operativa univoca, da parte degli investitori che decideranno di puntare forte sul petrolio, potrebbe garantire una ripresa del titolo in tempi brevi. Bisogna anche capire come si evolverà lo scenario geo-politico, visto che il braccio di ferro Usa-Iran, potrebbe presto avere una risoluzione, con effetti più o meno immediati specialmente sul mercato del petrolio.

Qui inizia l’azione speculativa degli investitori e un atteggiamento da falchi, come al solito, potrebbe fare la differenza e premiare gli audaci che si fionderanno in questo mercato attendista e per il momento ribassista.

Il crosso del prezzo del petrolio era comunque piuttosto auspicabile, almeno secondo gli analisti e i broker più esperti, i quali ripetono ormai da diverso tempo che attualmente il mercato sicuro è quello dei tecnologici e in particolare dell’hi-tech, senza dimenticare come al momento anche il mercato valutario potrebbe essere il terreno fertile, dove eseguire le maggiori speculazioni, a livello di investimento per questo avvio del 2020. Bisogna inoltre commentare come il prezzo del petrolio sia passato rapidamente da 80 dollari al barile, fino a scendere poi vertiginosamente fino a toccare quota 59,61. Picchi che raramente erano stati raggiunti durante la coda del 2019, che ci mostrano come questo avvio del nuovo anno, proponga e offra scenari del tutto inediti e differenti, rispetto a quanto già visto in tempi recenti.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009