Assegni, arriva il bollo da 1,5 euro

Di , scritto il 13 Marzo 2008

Assegni, arriva il bolloA partire dal 30 aprile sulla richiesta di assegni bancari o circolari trasferibili andrà applicato un bollo di 1,5 euro, come imposta per evitare la clausola di non trasferibilità, in procinto di diventare uno “standard” per tutte le tipologie di assegni.

Calerà inoltre il limite di non trasferibilità per gli assegni, che scenderà ai 5.000 euro dagli attuali 12.500.

Queste le nuove manovre previste al fine di combattere il riciclaggio di denaro, che vanno ad aggiungersi alle norme introdotte nell’ultimo biennio, le quali hanno cercato, con alterne fortune, di ridurre il fenomeno sopra citato.

Il bollo di 1,5 euro previsto anche per gli assegni circolari andrà comunque ad aggiungersi ad un’ulteriore imposta del 6 per mille prevista per tutte le tipologie di assegno circolare.

Le imposte andranno liquidate trimestralmente, a partire dal 30 giugno 2008.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009