Asset Management e Asset under Management, concetti da non confondere

Di , scritto il 13 Marzo 2014

asset managementA volte basta una semplice preposizione come under per cambiare completamente il significato di una locuzione. Per quanti non hanno particolare dimestichezza con la lingua inglese, chiariamo oggi la differenza tra asset management e asset under management.

In italiano asset management potrebbe essere tradotto “gestione delle attività” oppure in maniera più generica “gestione del risparmio”, ovvero di un portafoglio o di un gruppo di asset class come azioni, obbligazioni, liquidità ma anche beni immobiliari. In particolare si distingue tra financial asset management quando si ha a che fare con la gestione di denaro e non-financial asset management quando si gestiscono immobili, patrimoni artistici e simili. Nel settore dell’asset management si ricorre frequentemente a società-veicolo, capaci di aggirare eventuali problematiche legate al fisco o al rischio.

Nel settore bancario esiste una locuzione simile: asset and liability management (spesso abbreviato in ALM), che indica invece la gestione di attività e passività negli istituti di credito. Un’attività che ha assunto grande importanza da quando il mercato degli strumenti derivati è diventato colossale e gli enti di vigilanza hanno iniziato a richiedere una sempre più rigida osservanza di parametri e regole. L’asset and liabilities management è volto alla gestione dei vari tipi di rischio cui è sottoposta l’attività bancaria. Ma chiudiamo la parentesi per tornare a parlare del secondo concetto che ci interessa qui.

Asset under management (concetto abbreviato con l’acronimo AUM) è un’espressione che indica il valore di mercato dell’insieme di tutti i fondi gestiti da una determinata istituzione finanziaria (banca, fondo speculativo ecc.) per conto dei propri clienti o investitori. In pratica, l’AUM è una cifra che indica la grandezza e il livello di successo di una società in un determinato settore. L’indice AUM è calcolabile con vari metodi e rappresenta la quantità di denaro sul quale una determinata istituzione finanziaria può legalmente chiedere commissioni di gestione o di consulenza sulla base del contratto siglato con il cliente. L’AUM è un valore in continua fluttuazione a seconda di quanto gli investitori versano in gestione o prelevano dai propri portafogli in quel breve lasso di tempo. Al momento l’istituzione finanziaria con l’AUM più alto è la BlackRock, per la quale l’indice asset under management oscilla intorno ai 3,5 miliardi di dollari.


1 commento su “Asset Management e Asset under Management, concetti da non confondere”

Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009