La rivoluzione lunga 45 degli Etf, i fondi a gestione passiva

Di , scritto il 13 Settembre 2021
Etf

Gli Etf, i fondi a gestione passiva, hanno compiuto 45 anni.

Correva infatti l’anno 1976 quando Vanguard lanciò il First Index Investment Trust.

Da allora la finanza non è stata più la stessa.

Soprattutto per i piccoli investitori, che si sono trovati fra le mani uno strumento potentissimo.

Un po’ di storia degli Etf, i fondi a gestione passiva

La finanza è un settore che guarda sempre al futuro, ma in questo caso un sguardo al passato è molto utile.

Sono pochi gli strumenti finanziari che hanno così rivoluzionato questo settore come è riuscito agli Etf, i fondi a gestione passiva, acronimo di Exchange Traded Fund

Alla fine degli anni Settanta nacquero da un’idea di John Bogle, il fondatore e allora amministratore delegato di Vanguard (www.vanguard.com), uno delle più importanti case di gestione statunitensi.

La sua idea fu quella di offrire anche all’investitore con un piccolo capitale iniziale la possibilità di investire negli indici.

E di farlo in maniera molto efficiente e poco costosa.

Per replicare l’andamento di un indice sono necessari molti soldi ma non se si raccolgono i risparmi di molti piccoli investitori.

Non a caso l’idea all’inizio fu avversata dalla grande finanza, perché dava chiaramente fastidio.

Offrire una grande opportunità al cosiddetto parco buoi, cioè a coloro che in Borsa “dovevano” regolarmente perdere i loro soldi, non era vista di buon occhio.

Grazie agli Exchange Traded Fund riuscirono invece a guadagnare anche loro. Il tutto con regolarità e senza grande impegno.

Oggi il First Index Investment Trust si chiama Vanguard 500 Index Fund e con i suoi quasi 5.000 miliardi di dollari di capitalizzazione è il più grande fondo d’investimento al mondo.

Tanto per farsi un’idea vale più di due volte il Pil italiano.

La ragione del loro successo

Ti starai chiedendo quali sono le ragioni dietro questo incredibile successo. È presto detto: gli Etf, i fondi a gestione passiva, fanno esattamente quello che promettono e costano poco.

Se vuoi investire nell’S&P500 è sufficiente che compri il Vanguard 500 Index Fund è puoi star certo che alla fine dell’anno la tua performance sarà la stessa del principale indice di Wall Street.

Il tutto con commissioni ridottissime. Solo lo 0,07% del capitale che hai investito.

Chi sceglie invece un fondo d’investimento comune, quelli gestiti da un uomo tanto per intenderci, raramente farà come l’S&P500 e per di più pagherà un sacco di commissioni. All’incirca il 2% all’anno.

Non devi infine dimenticare che comprare e vendere gli Etf, i fondi a gestione passiva, è molto più facile che negoziare i fondi d’investimento comuni. Il loro prezzo è più trasparente.

Vengono infatti scambiati in Borsa come fossero normali azioni.

Ricapitolando ecco i loro pregi:

  • sono affidabili nelle performance
  • hanno commissioni basse
  • sono facili da negoziare

Come costruire un portafoglio di Etf, i fondi a gestione passiva

Costruire un portafoglio di Etf, i fondi a gestione passiva, è molto facile. A patto che la strategia di investimento sia chiara.

Se vuoi un portafoglio ben bilanciato, il classico 60% obbligazioni e 40% azioni, dovrai individuare uno o più Etf obbligazionari molto liquidi e altrettanti azionari.

I criteri per scegliere i migliori sono i seguenti:

  • le commissioni devono essere basse
  • la capitalizzazione alta
  • lo spread denaro-lettera basso
  • la performance degli ultimi dieci anni in linea con quella del benchmark

Seguendo questi facili criteri raggiungerai gli obiettivi che ti sei posto.

Gli Etf, i fondi a gestione passiva, si prestano poi perfettamente ai Pac, i cosiddetti Piani di Accumulo.

I Pac prevedono che ogni mese venga investita una determinata somma. Il tutto avviene in automatico.

Puoi per esempio decidere di investire ogni mese 1000 euro in cinque fondi a gestione passiva diversi e il broker effettuerà per te questa operazione automaticamente.

Questa strategia consente di eliminare la componente emotiva, che è quella che alla fine fa perdere soldi.

E, tenuto conto che sul lungo periodo le Borse salgono sempre, puoi stare tranquillo che il valore dei tuoi investimenti salirà. Senza le forti oscillazioni che caratterizzano gli investimenti fatti in un unico momento. Comprare a cadenza mensile gli Etf, i fondi a gestione passiva, ti permette infatti di avere un prezzo mediamo e di evitare così i picchi di mercato.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009