Cos’è la surroga del mutuo e come funziona?

Di , scritto il 13 Ottobre 2015

mutuo usurarioSe le condizioni del proprio finanziamento per l’acquisto casa non sono più tanto vantaggiose è sempre possibile ricorrere alla surroga mutuo per risparmiare

La surroga del mutuo è la soluzione ideale per chi non è più soddisfatto delle condizioni del proprio finanziamento per l’acquisto casa. Ma cos’è la surroga del mutuo, di preciso? È molto semplice: si tratta del trasferimento del proprio mutuo presso un’altra banca, la quale si fa carico anche di tutte le spese necessarie per l’operazione. A differenza della sostituzione, la surroga non comporta la cancellazione e l’iscrizione di una nuova ipoteca, ma semplicemente un cambio di beneficiario, dalla vecchia banca alla nuova.

Surroga del mutuo: tutti i vantaggi
La surroga del mutuo, detta anche “portabilità”, è stata regolamentata grazie alla Legge Bersani del 2007 e, in seguito, con la legge Finanziaria del 2008. Questa soluzione offre diversi vantaggi per i mutuatari:

  • ottenere condizioni più vantaggiose: grazie alla surroga è possibile modificare le condizioni del proprio mutuo, giungendo ad un accordo diverso con la nuova banca. Ad esempio, è possibile passare da un tasso fisso ad uno variabile, e viceversa, concordare una nuova percentuale di spread e altro ancora.
  • non comporta costi extra: quando si sceglie di surrogare il mutuo è la banca che subentra a farsi carico di tutte le spese. Di conseguenza, è possibile risparmiare negoziando condizioni migliori con il nuovo istituto di credito, il tutto a costo zero.

A differenza della sostituzione, tuttavia, la surroga del mutuo non permette di ottenere liquidità aggiuntiva, poiché l’importo del nuovo mutuo deve obbligatoriamente essere uguale al capitale residuo del vecchio finanziamento.

Surroga del mutuo, come richiederla
Se si è deciso che il proprio mutuo non è più conveniente come un tempo occorre innanzitutto informarsi sui finanziamenti offerti da altre banche. Una volto trovato un prodotto più conveniente presso un nuovo istituto di credito, bisognerà chiederne le disponibilità a surrogare il  mutuo in corso, subentrando quindi al vecchio istituto. Se la nuova banca accetta, allora sarà compito suo contattare quella vecchia e avviare la procedura di surroga del mutuo, il tutto senza costi o fastidi per il cliente.

Nota bene! Mentre la vecchia banca non può in alcun modo opporsi alla surroga del mutuo, nessun istituto di credito è obbligato ad accettare la nostra richiesta di subentro nell vecchio mutuo. Una volta che avremo presentato la nostra richiesta di surroga, la nuova banca si riserverà il diritto di effettuare le valutazioni del caso e, se dovesse ritenere l’operazione troppo rischiosa, non ci permetterà di trasferire il mutuo presso di lei.

 



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009