Trasferire denaro on line: come farlo in piena sicurezza

Di , scritto il 14 Maggio 2019

Le transazioni di denaro possono rappresentare una delle operazioni più rischiose da effettuare on line, tuttavia le attuali tecnologie consentono oggi di operare in piena sicurezza seguendo alcune semplici regole per proteggersi dai malintenzionati: vediamo quali.

Che si tratti di shopping on line, del pagamento di bollette o dell’attivazione di profili su siti di informazione, streaming o gaming, è ormai facile trovarsi di fronte alla necessità di effettuare un trasferimento di denaro on line. Col passare del tempo, infatti, anche i più restii a questo tipo di operazioni si stanno convincendo della praticità di gestire da pc o smartphone alcune attività molto comuni, come l’acquisto di beni di consumo o il pagamento delle utenze domestiche, risparmiando tempo e denaro. Ovviamente i pagamenti on line non sono esenti da rischi, ma con piccoli e semplici accorgimenti è possibile operare in tutta sicurezza.

Shop online
Fonte: Pixabay  Autore: mohamed_hassan Licenza: Libera per usi commerciali

Scegliere il metodo di pagamento giusto

Innanzitutto, è importante utilizzare esclusivamente metodi di pagamento protetti. Uno dei più sicuri da questo punto di vista è rappresentato dalle carte di credito, che garantiscono la massima semplicità di utilizzo a fronte di elevati livelli di sicurezza, ma negli ultimi anni si sono diffuse altre tipologie di carte, come le prepagate ricaricabili, particolarmente apprezzate per gli acquisti on line perché, anche in caso di furto di dati e codici di sicurezza, il rischio maggiore è quello di essere derubati del solo credito residuo.

Parlando dei metodi di pagamento, non meno apprezzato è il ricorso a PayPal, oggi società appartenente al gruppo eBay, che mette a disposizione degli utenti un vero e proprio conto corrente virtuale per le proprie operazioni di pagamento e ricezione di denaro. A rendere conti e carte PayPal così diffusi e apprezzati è l’alto livello di sicurezza garantito, nonché la possibilità di richiedere il rimborso della cifra pagata in caso di mancata ricezione della merce o altre problematiche con il venditore che emergano da un’esplicita contestazione.

Affidarsi a operatori dotati di sistemi di sicurezza avanzati

Oltre alla scelta del metodo di pagamento, l’altro aspetto da tenere sempre in considerazione quando si effettuano operazioni che prevedono un trasferimento di denaro on line è quello di rivolgersi solo a operatori realmente affidabili e siti web dotati di sistemi di sicurezza avanzati. Qualunque sia l’attività che si desidera svolgere, è bene rivolgersi sempre a portali ben noti – Amazon ed eBay per lo shopping on line, per esempio, oppure siti di istituti bancari di rilevanza nazionale – per non rischiare di finire nelle mani di malintenzionati pronti a rubare dati sensibili e password oppure a effettuare vendite fantasma successivamente non rintracciabili.

Da questo punto di vista, le società più affidabili sono sempre alla ricerca di tecnologie in grado di assicurare la massima protezione per i propri clienti. Uno dei sistemi attualmente utilizzati per proteggere i dati degli utenti sul web è quello degli accessi a doppia chiave, che utilizzano in pratica due password – una fissa e una variabile – per autorizzare ciascuna operazione. Molte banche, come Sella e Unicredit, e portali di gaming, come PokerStars Casino, hanno per esempio investito fortemente sul sistema dei Token, una chiavetta che fornisce per ogni operazione da effettuare una One Time Password, ossia una password valida solo per pochi minuti, che non può essere intercettata da terzi.

trasferire denaro
Fonte: Pixabay  Autore: mohamed_hassan Licenza: Libera per usi commerciali

Non cadere nei tranelli dei malintenzionati

È bene sottolineare che non ci può essere piena sicurezza sul web se, prima di tutto, non siamo noi stessi attenti a ciò che vediamo. Sono infatti sempre all’ordine del giorno truffe che potrebbero essere facilmente sventate con un pizzico di attenzione in più: è il caso del phishing, per esempio, ossia e-mail “trappola” con cui i malintenzionati, fingendosi grosse società finanziarie, bancarie o di shopping, chiedono al malcapitato di cliccare su un apposito link per inviare i propri dati privati. Un po’ come lasciare le chiavi di casa direttamente ai ladri che aspettano davanti al portone. Poiché nessuna azienda vi richiederà mai l’invio delle vostre password o di altri dati sensibili attraverso sistemi non sicuri, come avviene in questi casi, qualsiasi messaggio di questo tipo dovrà essere cestinato immediatamente. Eventualmente, nel caso di dubbi, sempre meglio contattare direttamente il presunto mittente della mail tramite i canali ufficiali e accertarsi che quella richiesta non sia reale.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009