Trovare lavoro: ora il recruiting avviene mediante l’intelligenza artificiale

Di , scritto il 14 Giugno 2019

In inglese si chiama AI for recruiting, ed è l’applicazione dell’intelligenza artificiale alla funzione di reclutamento di personale. Alla base di tutto sta il machine learning, ovvero l’impiego di macchine capaci di imparare dall’esperienza e di auto-istruirsi per migliorare i processi loro richiesti.

Come sta accadendo in tutte le aree di di impiego dell’intelligenza artificiale, questa nuova tecnologia non è stata progettata per sostituire del tutto l’attività umana, ma soltanto per snellire o automatizzare una parte del flusso di lavoro di reclutamento, in particolare i compiti più ripetitivi e corposi.

Come funziona un sistema di questo tipo? Alcuni esempi:

  • ottimizzazione della ricerca dei candidati mediante keyword;
  • estrapolazione automatica di dati da documenti come i CV;
  • uso dell’analisi semantica per identificare il sentiment dei candidati;
  • suggerimento di candidati simili;
  • schedulazione automatica dei colloqui.

I vantaggi dell’utilizzo dell’IA sono moltissimi per gli addetti alle risorse umane:

  1. In primo luogo consentono di risparmiare un’enorme quantità di tempo: lo screening manuale dei curricula resta la parte più lunga del lavoro. Si pensi che circa l’80% dei curricula ricevuti per un ruolo sono non qualificati e che tradizionalmente sono necessarie in media 23 ore di lavoro di un selezionatore HR per trovare una sola persona da assumere. Con l’IA si possono svolgere meno compiti di routine, e avere più tempo per le decisioni strategiche.
  2. Permettono di migliora la qualità della selezione mediante un’operazione di job matching standardizzato: l’AI può infatti utilizzare i dati per incrociare i dati relativi da un lato a a esperienza, conoscenze e competenze dei candidati (comprese le soft skill) e dall’altro i requisiti dell’azienda per un determinato posto di lavoro.
  3. Il miglioramento nel job matching produce anche dipendenti più soddisfatti, più produttivi e con minori probabilità di lasciare l’azienda per un’altra.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009