Bond australiani: basso rischio ma alto rendimento – ecco perché

Di , scritto il 14 Novembre 2012

Come facevamo notare solo qualche giorno fa, l’Australia rientra nella rosa dei migliori paesi del globo su cui scommettere con investimenti mediante titoli di stato. A dire il vero, al momento è proprio la nazione più interessante in assoluto perché stranamente unisce a un basso rischio un alto rendimento. Parliamo di basso rischio perché il rapporto tra debito e PIL in questo paese è di appena il 10%; mentre definiamo “alto rendimento” un tasso di resa intorno al 4%. Solitamente i due fattori sono inversamente proporzionali, come avviene nel caso dei Bund tedeschi vs. titoli di stato italiani: la sicurezza di un paese come la Germania porta a tassi intorno allo zero e viceversa, il rischio percepito riguardo al nostro Paese fa salire la percentuale di interessi.

Esiste ovviamente una ragione per questa apparente contraddizione: l’economia australiana è fondata sull’esportazione di materie prime, specie verso i paesi asiatici. La richiesta di materie prime è ancora enorme, ma è sempre a rischio di crollo. La Banca centrale australiana deve mantenere alti i tassi, perché in caso di crollo potrebbe sempre abbassarli per ridare slancio all’economia: di recente, ad esempio di fronte al calo delle esportazioni i tassi sono stati tagliati dello 0,25%. In altri termini, le prestazioni dei bond australiani sono legate a filo doppio con l’andamento dei prezzi delle materie prime e quindi in realtà incorporano un certo margine di rischio – che per ora comunque non si è ancora manifestato.

Questo non significa che i bond australiani siano da evitare. Tutt’altro: un’eventuale crisi economica in Australia sarebbe comunque temporanea, per un paese che è destinato a essere sempre una miniera per il resto del mondo, anche solo considerando l’esplosione demografica. E’ abbastanza probabile che nei prossimi mesi i tassi di interesse australiani calino leggermente per via della diminuita domanda da parte della Cina – quello sarà il momento perfetto per acquistare titoli di stato prima della risalita.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009