Che cos’è e come funziona il portafoglio elettronico (e-wallet)?

Di , scritto il 15 Marzo 2018

Portafoglio elettronico, e-wallet, portafoglio digitale, digital wallet: tanti sinonimi per indicare un solo strumento, che consente di eseguire transazioni di denaro mediante computer, tablet o smartphone – sia online che nei negozi tradizionali.

Per la precisione, si possono svolgere le seguenti operazioni:
* monitoraggio in tempo reale del saldo e della cronologia delle transazioni
* acquisto di beni e servizi in qualunque valuta
* ricarica del conto mediante vari strumenti di pagamento
* prelievo di denaro mediante vari strumenti di pagamento
* ricezione di pagamenti
* invio di pagamenti
* trasferimento di denaro ad altri clienti aderenti allo stesso circuito di e-wallet.

Al momento è possibile scegliere tra due tipi di portafogli elettronici:
* basati su dispositivi elettronici (device-based) ovvero funzionanti mediante smartphone. Supportano la tecnologia NFC grazie alla quale la transazione viene eseguita avvicinando il telefono a un apposito lettore contactless (oppure facendolo scivolare sopra il terminale di pagamento come se fosse una carta a banda magnetica).
* basati su Internet ovvero attuati previa apertura di un account a cui si possono associare carte di credito e/o conti correnti bancari. Gli acquisti online si possono effettuare senza fornire i dati della propria carta al sito di e-commerce. Sono di questo tipo i servizi PayPal e Google Wallet.

Per creare un account occorre registrarsi con i propri dati personali (nome, cognome, indirizzo, telefono, indirizzo ecc.). La registrazione viene solitamente convalidata entro 48 ore mediante un avviso per email indicate le credenziali essenziali (username e password). A quel punto l’account del portafoglio è accessibile, ma è ancora necessario inviare documenti per certificare l’identità e la veridicità dei dati inseriti. I documenti richiesti sono: bolletta del telefono o della luce, carta di identità o passaporto, patente di guida, coordinate del c/c bancario. Quando i documenti saranno convalidati si può iniziare a effettuare delle transazioni.

Esistono anche degli e-wallet per Bitcoin e altre crittovalute: torneremo presto a parlarne.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009