Come funziona il prestito con cessione del quinto?

Di , scritto il 15 Luglio 2019
prestito

Per chi necessita di liquidità ed è un lavoratore dipendente oppure un pensionato la formula di finanziamento con cessione del quinto è una delle formule più apprezzate e convenienti.

Che cosa si intende per cessione del quinto?

Il significato di questa espressione diventa chiarissimo se enunciato in maniera completa, ovvero come cessione del quinto dello stipendio/della pensione. In parole povere, in questa tipologia di prestiti personali la banca o la società finanziaria erogano un determinato importo al richiedente e poi lo recuperano direttamente dalla busta paga oppure dal versamento mensile della pensione. Si parla di cessione poiché il prelievo della rata mensile avviene in maniera diretta dalla fonte di reddito. Inoltre, tale cifra non può mai superare un quinto dell’emolumento netto del lavoratore o dell’assegno pensionistico del soggetto. L’istituto di credito stabilisce un massimo erogabile fisso che dipende dall’ammontare dello stipendio (oppure della pensione), dal TFR e dall’anzianità lavorativa maturata.

A chi si rivolge la cessione del quinto?

Questa tipologia di finanziamento è riservata a lavoratori dipendenti privati con contratto a tempo indeterminato, dipendenti pubblici statali e pensionati INPS/INPDAP. Sono invece esclusi lavoratori autonomi e dipendenti con contratti a tempo determinato.

Quali documenti occorre presentare per la cessione del quinto?

In sintesi, si tratta di informazioni reddituali e sulla situazione lavorativa del richiedente, ovvero:

  • per i lavoratori dipendenti, un certificato dello stipendio su cui siano citate data di assunzione, ammontare della retribuzione lorda e netta, TFR già maturato ed eventuali trattenute;
  • per i lavoratori dipendenti e i pensionati, l’ultimo cedolino;
  • un esplicito consenso del datore di lavoro (che deve impegnarsi a versare i pagamenti).

Per i pensionati che richiedono una cessione del quinto occorre prevedete la stipula di una copertura assicurativa in caso di morte.

Per i dipendenti occorre invece prevedere la stipula di una copertura assicurativa vita in caso di morte prematura e una copertura assicurativa impiego in caso di perdita del posto di lavoro.

Quali vantaggi offre la cessione del quinto?

pro della cessione del quinto non sono pochi: a differenza di altre formule di prestito, non vengono richieste ipoteche o fideiussioni. Inoltre, trattandosi di una modalità di finanziamento poco rischiosa per banche e finanziarie viene concessa con più facilità in confronto ai prestiti tradizionali. Infine, possono beneficiare di questa forma di finanziamento anche coloro che non possono vantare una storia creditizia perfetta.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009