Marcegaglia dura: contratti anche senza Cgil

Di , scritto il 15 Ottobre 2008

marcegagliaFa soltanto il suo lavoro: ha un mandato dalla Confindustria fino al 2012 e sta proseguendo le trattative sul rinnovo dei contratti di lavoro. Ma adesso Emma Marcegaglia, affascinante imprenditrice nostrana, si è stancata dei continui rinvii: “Se necessario, accordo separato”. Ossia senza la Cgil, sindacato che più di ogni altro sta ostacolando la chiusura delle operazioni.

Non entro nel merito su chi abbia ragione fra la Marcegaglia e la Cgil. Semplicemente, osservo che il presidente di Confindustria entra a gamba tesa, per giunta in un momento caldo.

Mi sembra un segnale forte, che interpreto nel modo seguente. Per gli altri sindacati il messaggio è: fate da voi, senza condizionamenti del gigante Cgil. E per gli imprenditori: preparatevi a un possibile scontro coi sindacati.


1 commento su “Marcegaglia dura: contratti anche senza Cgil”
  1. […] Stato rende il denaro alle imprese che si gioca la partita. Sentite il numero uno di Confindustria, Emma Marcegaglia: “I crediti vantati dalle imprese verso la Pubblica amministrazione ammontano a 60-70 […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009