Giuliano Amato condurrà il programma “Lezioni dalla crisi” su RaiTre

Di , scritto il 16 Marzo 2012

Se il concetto di spread è ormai entrato nel nostro lessico quotidiano, l’ignoranza dell’italiano medio in materia finanziaria è ancora abissale. Per questo motivo la Rai ha introdotto nel palinsesto una nuova trasmissione intitolata “Lezioni dalla crisi”, volta a spiegare in modo semplice e comprensibile anche ai non addetti ai lavori che cosa sta succedendo nell’economia nostrana e mondiale.

Il professor Giuliano Amato, che non è un economista, ma è stato premier per due volte e per sei volte ministro (oggi svolge l’incarico di presidente dell’Istituto dell’Enciclopedia Treccani) sarà il narratore d’eccezione. Le lezioni, settimanali, inizieranno domenica 18 marzo su Rai3 l e dureranno mezz’ora. Poi saranno replicate il lunedì successivo alle 23.00 sul canale Rai Storia. Tratteranno argomenti come strumenti finanziari, valute, rapporto tra politica ed economi, diritto, istituzioni e organismi di controllo nazionali, europei e internazionali – spiegando in maniera abbordabile termini tecnici e correlazione tra eventi e “sentimenti” poi esplicitati sui mercati.

Il percorso delle lezioni partirà dalle radici della crisi economica, partendo dalle vicende 1929 e del New Deal giù giù per l’andamento del mercato finanziario e immobiliare negli USA, le economie emergenti, il grande crollo del 2009, l’indebitamento degli stati europei, le criticità europee, il caso Italia. E poi un’analisi delle misure già adottate o da adottare in futuro per venire fuori dalla spirale.

Il programma sarà condito da interviste e commenti da personalità rilevanti e schede video per aiutare la comprensione. Tutto sarà seguito e approfondito sul portale Rai in una pagina dedicata.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009