Cosa fare quando arriva una lettera del Fisco sulle detrazioni del 730/2011

Di , scritto il 16 Maggio 2012

Il mittente di un milione di lettere molto simili tra loro e inviate ad altrettanti contribuenti in questi giorni è l’Agenzia delle Entrate. In esse si chiede di presentare entro 30 giorni la documentazione relativa alle detrazioni e deduzioni fiscali richieste nella dichiarazione dei redditi dello scorso anno, ovvero quella relativa al 2010. Ad esempio, le spese mediche sostenute durante l’anno o per l’eventuale ristrutturazione della casa.

Un’attività di controllo a posteriori di routine (a partire dal 1999), senza intenzione di accusare nessuno a priori, dicono dall’Agenzia, e con controlli effettuati a campione. Non si può comunque negare che, per il contribuente onesto, questa sia un’altra perdita di tempo, che si somma ai tanti adempimenti fiscali a cui assolvere in questo periodo, mentre gli uffici dei commercialisti che dovrebbero conservare le carte necessarie a evitare le contestazioni sono alle prese con giornate di lavoro intensissimo.

Chi dovesse ricevere una lettera di questo tipo avrà 30 giorni per presentare i documenti richiesti, anche in fotocopia. Se tutto risulterà in regola, la questione terminerà. Se invece qualche detrazione risulterà non giustificata, l’Agenzia delle Entrate rettificherà i dati dichiarati e comunicherà le somme dovute. In pratica, bisognerà pagare l’IRPEF sulla cifra contestata, una sanzione del 30%, ridotta al 20% per coloro che pagheranno entro 30 giorni.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009