Francia: è fuga dagli immobili di lusso

Di , scritto il 17 Luglio 2012

Uno dei cavalli di battaglia della campagna elettorale di François Hollande era stato il proposito di fare pagare più tasse ai ricchi, promettendo un prelievo del 75% sui redditi che superano il milione di euro, oltre a un inasprimento della tassa che colpisce i patrimoni personali dei cittadini in assoluto più abbienti.

A poco più di due mesi dalla sua elezione, questi ultimi sembrano aver preso provvedimenti in proposito: un’importante agenzia immobiliare specializzata rivela di aver fatto da intermediario nelle ultime settimane per vendere ben cento immobili dal prezzo medio di 1,7 milioni di euro, tra appartamenti di lusso nei quartieri più chic di Parigi, ville sulla Costa Azzurra o nei sobborghi eleganti delle principali città. I facoltosi proprietari mettono in vendita gli immobili con l’obiettivo probabile di abbandonare la Francia e le sue onerose tasse. Un altro dato eloquente è infatti l’aumento di richieste da parte di facoltosi francesi di prendere la residenza in paesi limitrofi, come Belgio, Svizzera e Regno Unito. Che ovviamente li attendono a braccia aperte.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009