Crisi? Jacques Delors consiglia di “investire nel sociale”

Di , scritto il 18 Maggio 2009

delorsL’ottantatreenne Jacques Delors, già presidente della Commissione Europea e autore del celebre Libro Bianco del 1993, annuncia una buona notizia, nonostante la crisi. Quale? Beh, per salvarci da un capitalismo che non ha saputo fermare i collassi delle imprese, è necessario “investire nel sociale“, come recita il titolo di un suo recente saggio.

Delors sostiene la necessità di una rifondazione del sistema scolastico, fin dalla scuola materna, e di un sistema di qualificazione permanente adattata a competitività delle imprese, flessibilità del lavoro, mutamenti sociali e familiari, nuove diseguaglianze, individualismo. Le funzioni di un moderno Stato provvidenza dovrebbero diventare quindi la prevenzione, ossia l’ educazione di base del bambino-cittadino, la sicurezza nell’arco di tutta la vita e le politiche di sostegno del nuovo modello di famiglia.
Insomma un modello di welfare alla scandinava, secondo alcuni analisti. Sicuramente i programmi di educazione permanente di Tony Blair e la cosiddetta “flexisecurity” sperimentata in alcuni Paesi scandinavi hanno dato buoni risultati, ma, Delors precisa che nel suo studio, affronta la questione dell’individuo sostanzialmente solo di fronte alla mondializzazione e degli strumenti che lo Stato fornisce per affrontarla, puntando sulla dimensione sociale, sul legame fra solidarietà collettiva e responsabilità individuale.

Quali sono i costi di un programma così ambizioso? Secondo Delors l’intervento è meno impegnativo di quanto sembri. A parte gli interventi per l’infanzia, valutabili per la Francia in un miliardo di euro all’anno, si tratta di orientare diversamente la spesa per la formazione e utilizzare meglio le risorse umane. Delors inoltre, è fermamente convinto che «la coesione sociale non possa prescindere dalle imposte sui redditi».

I governi sapranno e vorranno farsi carico delle spese necessarie per cambiare radicalmente il sistema? Forse, ma i cittadini dovranno essere coscienti che è giunto il momento di rimboccarsi le maniche.

Comunque: questo è il titolo preciso del testo, per ora solo in francese: Jacques Delors, Michel Dollé Investir dans le social, Odile Jacob, 2009, Paris.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009