Che cos’è il ravvedimento operoso?

Di , scritto il 18 Giugno 2010

Dietro la sibillina dicitura ravvedimento operoso si cela una procedura che permette al contribuente di regolarizzare gli omessi o insufficienti versamenti dovuti per le imposte sulle dichiarazioni dei redditi, per l’IVA e per le ritenute d’acconto. Il contribuente dovrà comunque pagare una sanzione, ma in misura ridotta: il 2,50% se l’ammenda avviene nei 30 giorni; in seguito la sanzione diventa invece del 3% con l’aggiunta degli interessi annui dell’1%.

Il ravvedimento operoso è possibile nei termini di presentazione della dichiarazione relativa al tributo omesso, mentre non è più possibile se l’Amministrazione finanziaria ha già aperto ispezioni o verifiche oppure se sono stati notificati atti relativi al tributo omesso.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009