Bonus ristrutturazioni rinnovato: come usufruirne

Di , scritto il 18 Giugno 2012

Il Decreto Sviluppo proposto dal governo (e in attesa di approvazione da parte del Parlamento) ha significativamente innalzato il valore del bonus fiscale per le ristrutturazioni edilizie di abitazioni o condominii che attuino opere di recupero. Durerà fino al 30 giugno 2013 il nuovo sgravio del 50% (fino a un massimo di 96.000 euro di spesa), distribuibile su 10 anni. Prima l’aliquota era del 36% (per un massimo di 48.000 euro). In pratica, ora raddoppia il tetto di risparmio.

Punto di riferimento per le detrazioni è la data in cui sono stati effettuati i pagamenti delle spese. Meglio dunque effettuare il primo pagamento quando saranno entrate in vigore le nuove norme, per risparmiare il 13,88% in più rispetto a quanto sarebbe possibile fare ora.

Come si può ottenere i bonus? Occorre pagare mediante bonifico bancario e conservare tutte le fatture che riguardano le opere per le quali si richiede il bonus. La detrazione del bonus ristrutturazioni spetta non soltanto ai proprietari degli immobili in questione, ma anche a inquilini o parenti dei proprietari, se sono loro a sostenere le spese. Per i contribuenti tra i 75 e 80 anni di età, la detrazione è effettuabile in soli cinque anni. Per quelli con più di 80 anni si scende a tre soli anni.

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloFinanza.it – Guida agli investimenti finanziari supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009